un blog canaglia

Una cagata pazzesca!

in giornalismo/internet/politica/società/sport/ by

Per me, la corazzata Kotiomkin è una cagata pazzesca“. Tutti conoscono il grido di dolore di Ugo Fantozzi, contro il film russo la cui visione – al posto di una partita della Nazionale – viene imposta a lui, colleghi e famiglie dal perfido Guidobaldo Maria Riccardelli.

Era in realtà il grido di dolore di Paolo Villaggio nei confronti dell” abitudine culturale italiana del tempo – diffusa soprattutto negli ambienti di sinistra radicale – di magnificare opere (film, libri, pitture) noiose e spesso incomprensibili, per il puro gusto di andare controcorrente.

Il grido di Fantozzi/Villaggio era del tutto salutare ma ha avuto delle controindicazioni.

Ad oggi, se hai la sfortuna – – di essere di sinistra, appena ti azzardi a dire: “quel film è una scemenza”, “non mi piacciono molto i cinepanettoni”, “il calcio non mi interessa” vieni subito azzannato. “Ecco la sinistra radicalchic, il solito snob! Non gli interessa il calcio, parla male dei cinepanettoni. Va” pure a vedere la Corazzata Kotiomkin (che poi sarebbe Potёmkin, ma vabbe…)”.

Il conformismo si è totalmente rovesciato: sei costretto a dire che apprezzi i B-Movie anni “70, che trovi il neorealismo noioso e che ti piace Moccia, altrimenti sei uno snob!

Sicuramente esagero ma non troppo: ogni qualvolta si mette in discussione o si mostra scarso interesse per un fenomeno nazionalpopolare salta sempre fuori il genio che ti dà dello snob, preferibilmente radicalchic.

Francamente, io mi sono rotto e quindi questo post è il mio grido di dolore fantozziano al contrario. Solo che ne ho diversi di gridi; eccoli:

“I CINEPANETTONI MI FANNO CAGARE!”

“I B-MOVIEs ANNI “70 NON MI FANNO RIDERE! SI SALVA AL MASSIMO QUALCHE SCENA DI “VIENI AVANTI CRETINO” E “FRACCHIA E LA BELVA UMANA“. IN PARTICOLARE, I FILM DI ABATANTUONO MI PROCURANO ORCHITI ACUTISSIME. I FILM CON EDVIGE FENECH, INVECE, SONO OTTIMI: MA SOLO PER FARTI LE PIPPE A 13 ANNI!”

“NON ME NE FOTTE NULLA DELLA NAZIONALE E NON PERCHÉ I CALCIATORI SIANO STRAPAGATI MA PERCHÉ TROVO IL CALCIO PALLOSISSIMO!”

“UNA DELLE SCENE COMICHE CHE PREFERISCO DEL CINEMA ITALIANO È IL BALLETTO DEL PASTICCERE TROTZKISTA DI NANNI MORETTI E NON ME FOTTE NIENTE SE RIDIAMO SOLO I QUATTRO!”

“NON COMPRO IL TELEVISORE PERCHÉ TUTTI I PROGRAMMI CHE GUARDO LI DANNO IN STREAMING E SE NON GUARDO I PROGRAMMI MEDIASET NON È PERCHE È LA TV DI BERLUSCONI MA PERCHÉ NON MI INTERESSANO!”

XFACTOR MI FA CAGARE! AVETE CAPITO? MI FA CAGARE! SE VI PIACE GUARDATELO, MA SE A ME FA SCHIFO NON È PER UN ATTEGGIAMENTO INTELLETTUALOIDE: ME NE FOTTO DEI TALENT SHOW!”

Ecco. Sono solo una minima parte delle mie paturnie ma mi sento già molto molto meglio! Santè

 

(SINDACATO PAGANO) Nato in terre calde e prospere di disoccupazione si trasferisce giovinetto al Norte dove adesso lavora, rigorosamente a fini di lucro. Attende con speranza che Grillo faccia approvare il reddito di cittadinanza così da poter finalmente vivere come un rentier. Ha scelto il nome da usare nel blog guardando tra le bottiglie di alcolici di un amico rivoluzionario.

8 Comments

  1. Trotzky diviene vittima della stessa violenza che contribuisce ad evocare dagli inferi.

    Moretti, quanti altri decenni dovremo aspettare prima che la tua filmografia e i tuoi girotondi ci raccontino anche di dissidenze nonviolente e liberali??

    Santè.

  2. concordo. e aggiungo che – almeno in me – questo generalizzato miserabile orgoglio da medioman ha funzionato come siero della verità, portando alla luce un sano spirito antidemocratico ed élitario dissimulato per anni da una facciata sinistroide e politically correct, ereditata per tradizione famigliare. fate coming out anche voi: è molto liberatorio.

  3. Ah perchè chi si guarda X-Factor, apprezza QUESTO calcio, osanna i cinepanettoni e Moccia sarebbe realmente di sinistra? Tu potrai pure essere radical-chic -il che non è una gogna- ma loro NON SONO CERTO DI SINISTRA, ma mediocri qualunquisti.
    Se ORA scambiano brodaglia per una minestra succulenta, e legano il tutto a una posizione politica, hanno una coda di paglia lunga chilometri: dov’era culturalmente il centrosinistra durante l’avanzata policica e culturale del populismo del nano?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from giornalismo

Go to Top