un blog canaglia

Un popò di popolo che lèvati

in politica by

Vediamo se ho capito: i 2.814.801 cittadini che presero parte (recandosi ai seggi e sborsando due euro) alle primarie del PD erano (testualmente) dei masochisti che si lasciavano prendere per il culo, mentre le 35.188 persone che hanno partecipato (senza alzare le chiappe dalla sedie e gratis) alle elezioni online dei candidati per le europee del M5S, grazie alle quali saranno spediti a Strasburgo individui che hanno raccolto nel migliore dei casi 556 (leggasi cinquecentocinquantasei) e nel peggiore 33 (no, non ho detto trentatremila, ma proprio trentatré) preferenze, sono l’inequivocabile segnale di una straripante partecipazione democratica che sta finalmente dando voce e potere ai cittadini.
Stiamo parlando, badate, di due movimenti politici di dimensioni elettorali tendenzialmente assimilabili, perlomeno volendo dar retta ai sondaggi: di tal che, evidentemente, non esiste alcun fattore di proporzionalità di cui dover tener conto per poterli paragonare.
Ebbene, sarebbe questa la “rivoluzione” da contrapporre ai partiti di regime, quelli che decidono chi mettere il lista nelle cosiddette “segrete stanze”? Voglio dire, il parere espresso da seicento, o trecento, o trenta individui qualunque configura davvero un meccanismo più “democratico” rispetto a quello in cui decide (ammesso e non concesso che sia così) uno solo, il quale tuttavia è stato scelto da quasi due milioni di persone? O magari, che so io, i seicento individui di cui sopra debbono essere pregiudizialmente considerati più attendibili degli altri semplicemente perché lo dice Grillo, e allora qualsiasi confronto diventa impraticabile?
Insomma, a prescindere da tutto il resto: com’è possibile che milioni di persone siano una presa per il culo e poi, improvvisamente, un pugno di individui diventi un popò di popolo che lèvati?
Fatemi sapere, grazie.

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

24 Comments

  1. Forse perchè gli iscritti “certificati” (di cui è stato verificato che sono cittadini reali e che hanno dimostrato di partecipare attivamente alle iniziative del Movimento quando questi aveva lo 0.1%) sono per ora “solo”100.000?! Peraltro 35.000 su 100.000 = 35%, 2.800.000 su 8.000.000 = 35%, quindi il rapporto è lo stesso. Resta da vedere poi quanti di quei 2.800.000 erano “fake” (doppie votazioni, gente che vota altri partiti, tipo FI, andata li per appoggiare il figlioccio di Berlusconi…)
    Forse perchè in alcune regioni il numero degli attivisti del M5S è basso (tipo la Valle d’Aosta)?
    Forse perchè ognuno dei candidati ha potuto mettere sul sito un suo piccolo “manifesto elettorale” per le europee con tanto di curriculum?
    Forse perchè la vittoria di Renzie era scritta con mesi di anticipo (ti piace vincere facile eh… bon ci bon cibon cibon!”)?
    Forse perchè lo sta dicendo lei che andranno a Strasburgo, mentre in realtà ci andranno solo se prenderanno i voti degli elettori, non solo quelli alla primarie?
    Forse perchè le persone scelte con questo metodo non sono “politici” di professione, ma gente della società civile che si mette al servizio della comunità?
    Forse perchè quelli scelti da Renzi o dalla segreteria del PD saranno comunque politici di professione, trombati magari nelle province o nei comuni e da ricollocare da qualche parte perchè, altrimenti, incapaci a fare qualsiasi altra cosa nella vita?
    Forse perchè Renzi se non avesse fatto politica sarebbe il classico contapalle sotuttoio dell’ufficio accanto al tuo, che cornifica la moglie e che legge la Gazzetta dello Sport solo per criticare le scelte dell’allenatore della Fiorentina quando perde?
    Forse perchè c’è ancora chi crede che PD e l’ex PDL (FI+NCD) siano due partiti diversi!

    • Ma che razza di conti fai?
      Per il M5S vale il rapporto voti espressi/iscritti certificati (non iscritti “normali” che sono 255.000, né tanto meno voti ricevuti alle ultime politiche).
      Per il PD vale il rapporto voti espressi/voti ricevuti alle ultime politiche.

      Anche l’onestà intellettuale è una vergogna della ka$ta?

  2. E sì che il ducetto ( quello dei balilla osannanti) in questi giorni ne sta mettendo in fila un bel po’, di ‘cose’ preoccupanti e anche un tantinello pericolose.

    Ma il Nostro non riesce proprio a schiodarsi dalla sua ossessione grillina, non ce la fa, è più forte di lui…
    Dev’essere perché Grillo svolge un’importante funzione terapeutica: aiuta ad elaborare il lutto per la perdita di Qualcuno che politicamente non esiste più.

    E allora, anche per questo, meno male che c’è Grillo..

  3. Vi siete ridotti a dare numeri falsi pur di sostenere le vostre tesi? Il più votato ha ricevuto 1880 (leggasi milleottocentoottanta). E comunque hanno votato per 75 persone, non per 3. Anche se è da ammettere che se avessero detto prima che le primarie del PD sarebbero state per il prossimo premier forse sarebbe andato qualcuno in più. La presa per il culo sta in quei 2€ dati ad un partito che ne ha presi 45 milioni pochi mesi prima e ve lo dcie uno che è andato a votare, pensate voi!
    Quanto a voi state cadendo in basso se ormai vi state specializzando in articoli contro il m5s, non basta tutto il resto della stampa? Veramente non c’è nessun’altro argomento interessante? Che ne pensate dell'”abolizione” delle provincie, per esempio, o della riduzione di pena del voto di scambio? Troppo poco mainstream per voi?

  4. “Forse perchè le persone scelte con questo metodo non sono “politici” di professione, ma gente della società civile che si mette al servizio della comunità?”

    Gente della Società civile che si mette al servizio della comunità.

    GENTE DELLA SOCIETA’ CIVILE CHE SI METTE A DISPOSIZIONE DELLA COMUNITA’.

    No, niente, posso leggerla quante volte voglio, resta sempre lì. Cioè è stata scritta davvero. Qualcuno lo pensa davvero..

    Non ce la faccio.

    • Se non ce la fai è un problema tuo e solo tuo.
      La maggior parte degli eletti in parlamento tra le fila del M5S NON e ribadisco, NON avevano esperienza politica. Un valore aggiunto al giorno d’oggi.
      Quindi “Provengono dalla società civile e si sono mesi a disposizione della comunità” rinunciando al rimborso del finanziamento pubblico, dimezzandosi lo stipendio, rendicontando le spese etc etc.
      Se non ce la fai ancora sono due le cose: o sei oligofrenico o sei ottuso; tertium non datur.

      • lei pensa che sia un ‘valore aggiunto’, io penso che sia una cazzata senza pari. Non me ne frega una cippa della riduzione dello stipendio etc, per me possono prendere pure il triplo, stan decidendo del futuro della nazione mentre un calciatore prenderà sempre dieci volte tanto.
        Se non riesce a comprendere che esiste una quantità di persone che vede i suoi ‘dogmi’ in maniera diversa pur essendo onesta intellettualmenta, vada su Gaia, la prego.

        • Talmente tanto impreparati che:
          http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/
          Almeno abbia l’onestà di leggere prima di sparare cazzate.

          La solita vecchia abitudine di alcuni italiani di considerare la politica cosa da delegare a “specialisti”.

          Dal discorso di Pericle agli ateniesi:
          “Un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile; e benchè in pochi siano in grado di dare vita ad una politica, beh tutti qui ad Atene siamo in grado di giudicarla.”
          Stando a quanto diceva Pericle 2500 anni fa lei è semplicemente “inutile”.

          Inoltre la invito ad andarci lei su Gaia; anzi vada anche sul razzo di Jules Verne ipotizzato 100 anni prima di Von Braun, chè lei, mi pare, sia allergico a chi si diverte a fare ipotesi sul futuro.
          Peraltro il video di Casaleggio è una boiata pazzesca e solo un babbeo crederebbe che Casaleggio stia lavorando per far accadere le cose che vengono descritte in quel video).
          Le puttanate autoritarie di Renzi invece quelle sono reali e concrete, altro che.

  5. Già, perché “invece” QUA è tutto chiaro, tutto trasparente, tutto ‘democratico’.
    http://www.beppegrillo.it/2014/04/primarie_del_pd_chi_le_ha_viste.html

    SOLO un malpensante potrebbe essere tentato di chiedersi ‘dove’ sono le primarie piddine e ‘dove’ sono i milioni di persone al seguito di cui ci parla il benpensante Capriccioli.

    Talchè io, che confesso di essere un po’ malpensante, “giro” i miei dubbi al buon Capriccioli.
    Mi faccia sapere, grazie:
    1) CHI sceglie i candidati PD alle Europee?
    2) QUALI sono i criteri?
    3)QUALI sono le procedure?

  6. Aver votato alle primarie un segretario che assicurava la continuità con il governo (#enricostaisereno) per poi trovarlo Presidente del Consiglio (#lasvoltabuona) sa un po’ di presa per il cu.o.

    Il M5S si fa le sue primarie e ok, votano in 33, 300, 3000, affari loro.
    Dove sono le primarie per le europee del PD?

    • dunque è meglio la logica 5S, ovvero un’assenza totale di adattività alle situazioni e una testardaggine (ops, coerenza, come se fosse una cosa positiva di per sè…) senza precedenti. Dio non voglia che durante un governo grillino venissimo invasi dagli svizzeri, alla quarta votazione online per stabilire una deroga al programma sarebbero già a Roma con la fanteria.

        • Grazie, @M.
          Giusta replica a chi, come @Stefano, ha il vizietto di partire per la tangente (o, se preferiamo, salvarsi in calcio d’angolo).

        • e di grazia, perchè? Per eleggere decine di eurodeputati che manco si conoscono? Le primarie nazionali hanno copertura mediatica, quelle locali vengono seguite trattandosi di personaggi noti localmente, le europee detto sinceramente non se le fila nessuno.
          Pure nel popolo stellato, che notoriamente gira in rete a guardare i profili facebook dei candidati, han votato in tre gatti.
          Chiaro, se posso fare primarie a costo zero, anzi, a guadagno (perchè attiro gente per una cosa pubblica come la politica sul mio sito privato che fattura, ops), tanto vale.

          • Non parlavo di utilità delle primarie, ma del paragone tra quelle dei 5stelle e quelle del Pd. Le seconde non ci sono (per millemila motivi analizzabili e approfondibili, ma rimane il fatto che mancano) ergo non c’è nessun possibile paragone.

          • veramente, chi ha introdotto le primarie nella politica italiana è proprio il pd. Nel corso degli anni ora lo strumento è istituzionalizzato per candidato premier, elezioni locali e del segretario. Per cui direi che il paragone si può proprio fare…

          • ok, visto che io non capisco. Le altre elezioni xxxarie del movimento 5S sono o non sono state votate da quattro gatti? Hanno probabilmente votato più persone per le primarie del sindaco PD a Modena che per tutte le parlamentarie online 5S. Così è più chiaro?

          • Ecco, appunto. Ti lascio un paio di link (sperando non sia contro la policy del blog) sulle primarie di Modena:

            http://www.ilrestodelcarlino.it/modena/politica/2014/03/02/1033402-primarie-pd-esposto-silingardi.shtml

            http://www.ilrestodelcarlino.it/modena/politica/2014/03/02/1033489-primarie-pd-modena-muzzarelli.shtml

            Ad un calcolo veloce i partecipati sono stati 14000 con la non piccola differenza che votano TUTTI. Nei 5s votano solo i CERTIFICATI. Il fatto che chiunque può votare trascina con sè non pochi problemi. I certificati grillini che hanno votato anche solo per la loro legge elettorale sono più di 32000, e sono certificati (ripeto!).
            Voglio chiudere qua il discorso perchè con chi non vuol capire c’è poco da fare. Sarebbe chiurioso sapere quanti sono gli iscritti al Pd, solo per sapere alle primarie quanti avrebbero potuto votare con le regole de m5s.
            Buona giornata.

    • non mi pare che il PD abbia candidato estetiste, mignotte o altro. Operazione di marketing? Può darsi. Sta il fatto che Grillo in TV ci manda il Dibba, non la Lombardi che sarebbe massacrata anche da un paramecio.
      Per cui, se questo è il modus operandi di tutti, fare le pulci a Tizio oppure a Caio è solo pura ipocrisia.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top