un blog canaglia

Un netbook e du’ spaghi

in internet by

No, dico, ve lo immaginate? Una fila di omini lunga fin dove lo sguardo riesce ad arrivare, ciascuno seduto davanti al suo computer, controlla in tempo reale i post sui blog, i tweet, gli status di facebook, gli interventi nei forum, il tutto comprensivo dei relativi commenti, per assicurarsi che anche sul web venga applicata la par condicio.
Figuratevi lo scenario: Giannino va sanzionato perché ha settecentotredici like in più rispetto a Ingroia, Berlusconi perché è più ritwittato di Bersani e Monti perché i suoi sostenitori esagerano con gli interventi rispetto a quelli di Vendola, che invece sono più taciturni.
Roba che i Monty Python dedicherebbero alla faccenda non un solo film, ma una trilogia.
Ora, io non pretendo che il presidente dell’AgCom sia un blogger o un maniaco dei social network: però mi aspetterei perlomeno che nel suo staff ci fosse qualcuno in grado di spiegargli, sia pure sommariamente, in cosa consista internet.
Facciamo così: se serve sono disponibile per un corso base accelerato. Che ne so, una sera a settimana a casa mia. Ci ho solo un netbook, ma penso che possa bastare. Ah, naturalmente gratis.
E magari se facciamo tardi ci scappa pure che preparo du’ spaghi.

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from internet

Zelig in evidenza

You realise che stai arrivando a Craco quando d’un tratto lo sconfinato
Go to Top