un blog canaglia

Tutto quello che ho da dire

in politica by

Preparare una buona carbonara non è difficile, purché si presti attenzione a due o tre passaggi cruciali. Mettete l’acqua sul fuoco, aspettate che bolla, salatela e buttateci dentro la pasta che preferite -suggerirei mezzemaniche, ma decidete un po’ voi-; mentre la pasta cuoce prendete la terrina in cui la condirete, rompeteci dentro un uovo intero e sbattetelo un pochino; poi unite all’uovo un paio di pugni abbondanti di parmigiano e uno di pecorino romano, aggiungeteci una macinata di pepe e mescolate il tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una bella consistenza cremosa -se il composto risulta troppo denso aggiungete un goccio dell’acqua di cottura della pasta-; quindi prendete il guanciale -non la pancetta, mi raccomando-, tagliatelo a listarelle sottili e fatelo rosolare in pochissimo olio già caldo, in modo che i fiammiferi di guanciale si “sigillino” subito diventando croccanti fuori e restando morbidi all’interno. Occhio, adesso arriva il difficile: scolate la pasta, che a quel punto sarà cotta, e buttatela nella terrina con la crema mescolando subito, in modo che la pappetta di uovo e formaggio resti cremosa e non si cuocia col calore diventando una specie di frittatina; fatto questo unite il guanciale rosolato e una parte -non troppo, altrimenti il piatto diventa troppo unto e si slega- del grasso di cottura. Dopodiché mescolate di nuovo il tutto e servite in tavola.
Ecco, più o meno questo è tutto quello che ho da dire sulla nuova discesa in campo di Berlusconi.

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

11 Comments

  1. Io la faccio in un altro modo, ma proveró questa ricetta. l grande problema per me è il guanciale, che qui in Finlandia non si trova!

  2. Io userei solo pecorino romano e pancetta dolce al posto del guanciale. E soprattutto, aggiungerei una generosa spolverata di pepe.

  3. Eh no! Innanzitutto per due persone vanno messi un rosso ed un uovo intiero, la pappetta va mescolata con due forchette tenute a cavallo del dito indice ( questo per far entrare più aria nel composto ) . E quindi stante queste correzioni dico che la nuova discesa in campo di Berlusconi se non altro ha fatto storcere il naso ai vescovi : un punto ( probabilmente involontario ) per Berlusconi.

    • Interessante l’osservazione sul ‘disappunto’ dei vescovi ,che condivido.
      Hai visto mai che il buon Berlusca,suo malgrado,spariglia le carte e scombina i giochi?
      Dispiaciuti i vescovi,decisamente in panico le banche,pare che anche gli F35 non siano contenti…

      Meglio una carbonara. Complimenti a Capriccioli per la ricetta e l’appetitosa immagine che l’accompagna.

  4. Maurizio: io sono vegetariano. Ma non lo sono sempre stato. Ragion per cui, la carbonara la sapevo fare. E ancora la saprei fare. Solo che non la faccio più. Per la precisione.

Rispondi a Marina Annulla risposta

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top