un blog canaglia

Tag archive

coerenza

La mia festa del papà

in società by

Forse non è del tutto vero quello che diceva di me il mio vecchio, col suo amabile sarcasmo: “libero pensatore in campagna e bigotto in città”. Ma nemmeno aveva tutti i torti, forse: l’ho constatato qualche giorno fa, discutendo in famiglia su una questione più importante di quanto sembri.

Uno degli alunni della scuola della mia figlia minore ha due mamme. Ad inizio anno, le due signore si sono presentate ad un incontro scolastico, dando esplicitamente la loro disponibilità a rispondere ad eventuali domande degli altri genitori . Iniziativa civile e anche piuttosto coraggiosa, in un contesto conservatore e conformista. Non so dire perché, ma, istintivamente, il loro atteggiamento esplicito mi è sembrato un po’ sopra le righe.

Inutile dire che il confronto che hanno sollecitato le due mamme non si è mai svolto: la maggioranza dei genitori preferise a quanto pare il complotto al dialogo. Quanto a me, posso solo dire di aver sofferto un po’ per la mia incapacità di vivere all’altezza delle mie idee.

Dopo lo choc iniziale, il tam-tam sotterraneo ha trovato nella festa del papà una nuova occasione di polemica. Dalla scuola hanno infatti fatto sapere che quest’anno i bimbi non avrebbero svolte le attività previste per la festa del papà, presumibilmente per non mettere in difficoltà la famiglia-delle-due-mamme della nostra classe.  In generale, le altre famiglie non l’hanno presa bene: “io non discrimino, ma loro non devono discriminare noi”, questo, in sintesi il loro ragionamento.

Lì per lì, anche io sono rimasto perplesso: certo, perché, per una volta, il diritto di qualcun altro significa qualcosa di più di un’enunciazione di principio: comporta, semplicemente, la necessità di accantonare una vecchia consuetudine piacevole (ricevere il “lavoretto” della mia bambina). A che cosa sono valse, allora, tante parole magniloquenti, quando non si è in grado di dargli corpo quando è necessario? In fondo è una cosa semplice, perfino banale: la maturazione politica ed umana è un percorso impervio e mai privo di costi. A quanto sembra, (anche) questo papà ha bisogno di qualche vitamina libertaria.

Go to Top