un blog canaglia

Solo un cazzo

in politica by

E’ solo, dice.
E’ solo con “un pugno di ragazzi” in parlamento.
Senonché, il “pugno di ragazzi” consta di 107 elementi alla Camera e 53 al Senato. Una combriccola che per fare una festa tutti insieme bisognerebbe scegliere un locale spazioso, altrimenti starebbero stretti. Voglio dire, ho visto “pugni” più sparuti e solitudini più desolanti. Molti, ne ho visti, mica due o tre.
Dopodiché, magari il problema è che sono “ragazzi”. Il che può essere pure vero, ma mica me la sono inventata io la faccenda delle “parlamentarie”, che la gente metteva su YouTube un video in cui si presentava e veniva eletta con un pugno (quello sì, che poteva essere un pugno vero) di clic. Cioè, mi pare che Grillo l’abbia rivendicato, questo metodo. Che ne abbia decantato i meriti in lungo e in largo. Che l’abbia esaltato a manetta come se fosse stata la figata del secolo.
E adesso si lamenta di essere solo, con “un pugno di ragazzi” in parlamento.
Lasciati dire una cosa, Beppe: con centosessanta eletti lo si può rivoltare, un parlamento. Lo si può mettere (in modo democratico, s’intende) a ferro e fuoco. Si può armare ogni giorno che dio ha mandato in terra un casino che manco te lo immagini.
Certo, bisogna essere capaci di farlo. Ma sei sempre tu, se non sbaglio, quello che infama da anni chi capisce di politica e alla fine ha consegnato ai posteri una presunta “rivoluzione” fatta di persone “normali”, che con la politica non hanno niente a che fare: e che per armare quel casino non saprebbero neanche da che parte cominciare.
Quindi, per come la vedo io, c’è poco da lamentarsi. E ancora meno c’è di che prendersela con gli altri.
Sarebbe molto meglio chiedersi come mai, dopo un successo elettorale senza precedenti, ci si senta soli con “un pugno di ragazzi” in parlamento.
Hai visto mai che facendosi la domanda giusta uno riesce perfino a darsi una risposta?

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

42 Comments

  1. Quoto tutto. Non dico de gasperi o togliatti, ma persino Forlani con 160 parlamentari terrebbe in ostaggio me, te, la Repubblica tutta ad libitum… Appropo’ com’é andata la municipalia?

    • Con la differenza che oggi abbiamo contro l’intera corazzata partitocratica che ha sempre finto di farsi guerra e che oggi, in maniera spudoratamente faziosa e – direi – schifosa e vergognosa, si sostengono perché hanno perso la bussola. S’ cari miei, son trascorsi 45 giorni dall’insediamento del lettamaio e abbiamo sentito solo parole e promesse. Il vero cancro della democrazia siete voi che sostenete questi living dead, che senza pudore alcuno hanno respinto pure la cancellazione del porcellum. Tra pochi mesi arriva la tempesta perfetta e la responsabilità non sarà del governo, ma vostra che li avete votati. Vergognatevi ! Io almeno potrò sempre camminare a testa alta, perché i miei deputati, pur talvota ingenui, sono onesti, umili e veri appassionati del bene comune.

  2. Che mucchio di cazzate. Grillo c’ha provato in tutti i modi a fare un governo per cambiare il paese, ma Bersani e il suo pd-l c’avevano già l’inciucio in tasca e hanno rifiutato le generose offerte.
    E poi c’ha tutti i media contro, compresa quella serpe in seno della Gabanelli. E quel vecchio rincoglionito di Rodotà.
    E poi il parlamento non serve a un cazzo. Neanche il governo, servivano solo le commissioni parlamentari.
    E poi gente come Crimi e la Lombardi sono onestissimi.
    E poi voi che avete rovinato l’Italia per 20 anni consegnandola ai partiti.
    E poi la gente non ci capisce, ha vinto il marcio.
    Siete morti, l’avanzata sarà lenta ma inesorabile.
    E comunque, quanto ti paga il PD per scrivere queste cose?

    (tratto da: manuale del grillino post risultati amministrativi. Andrebbe scritto col caps lock, ma non ce l’ho fatta)

    • completamente d’accordo: Craxi con il 12% ha dominato la scena politica per decenni, ‘sto incapace con il DOPPIO non riesce nemmeno a fare un po’ di chiasso…

      • Dominare la scena politica col 12% facendo compromessi con la dc.
        Rinunciare a compromessi col 26%, mantenendo fede agli impegni.
        Troppo difficile da capire per te, eh?

      • Craxi ha dominato la scena con lo scopo ultimo di ottenere il potere e i soldi. Poi che ci faceva con quel potere non importava ….
        E’ questo che si vuole dai 5stelle?

      • la coerenza è un valore, sicuramente. Però un’_azione_ coerente non è ne buona ne cattiva.
        Ammettiamo che lei sia un pacifista di quelli straconvinti, e che a un certo punto le mollino in mano una pistola carica. Di fronte a lei c’è un pazzo che sta puntando un M16 contro una scolaresca e sta per sparare.
        Lei può, con molta coerenza, gettare la pistola a terra. D’altra parte, i 20 bambini morti non li ammazza mica lei. E poi se tutti fossero pacifisti come lei, quei bambini sarebbero vivi.
        L’azione buona è sparare o gettare la pistola a terra però?

        Era meglio cambiare un po’ di Italia, magari realizzando un 30,40% del proprio programma, o far tornare Brunetta al governo?

        • Far tornare Brunetta al governo.
          Visto che una legislatura con lui non vi è bastata, adesso cuccatevene un’altra. Dopodiché il m5s avrà non il 26, ma il 40%.

        • La coerenza è il valore, proprio quello che i partiti non hanno mai avuto. E chi ha obbligato il Pd a riprendersi Brunetta ? poteva sempre dire: andiamo al voto, oppure, convincere Napolitano a fare un governo “a” 5 stelle con personalità elevate e non tecniche. Chiamava il M5S e diceva: carissimi il governo lo dovete fare voi con il Pd, ma mi dovete fare nomi esterni. La verità la conosciamo tutti, il M5S crea fastidio alla partitocrazia. Il resto è solo chiacchiericcio…

          • gli 8 milioni e passa di elettori del PD non hanno votato Partito Democratico perchè venisse scelto un pdr da Grillo, pure la composizione di governo, niente Bersani (che è stato votato), il programma del M5S etc. Non piace manco a me stare al governo con quei pagliacci, ma non c’erano alternative, il ritorno immediato alle urne c’avrebbe ridato un Brunetta al governo. Da solo.

          • Oppure ci avrebbe fatto spendere un mare di soldi (altro che rimborsi) per ottenere lo stesso risultato. Non è che si può tornare a votare finché non esce il risultato voluto, eh

          • Pisolopia, “meno canne” me l’avevano già detto quando avevo pronosticato che si superasse il 15%. Occhio……

    • ho capito che era una presa in giro del grillino tipo più o meno a metà. nel frattempo ti sei beccato due o tre vaffa… me li riprendo tutti.

  3. Capriccioli, lei è uno dei tanti ipocriti penosi e spocchiosi difensori di chi ha distrutto il nostro Paese, dei ladri, dei corruttori, dei politici prescritti, dei mafiosi. Sì ! lei è uno strenuo difensore di questa specie mentecatta e le assicuro che quei 160 ragazzi, di cui sia Beppe che io ci sentiamo onorati di essere rappresentati, stanno combattendo quotidianamente contro il cancro della nostra Repubblica, cioè i cittadini come lei che offrono la propria fiducia alla partitocrazia, alla massoneria, al potere autoreferenziale, ai poteri occulti. Si rilegga il post, e si renderà conto che il mio megafono (Beppe) sta invitando e supplicando i cittadini a sostenere l’operato dei nostri rappresentanti, tra cui Alessandro Di Battista, Roberto Fico, Luigi Gallo, Giulia Sarti, Carla Ruocco, Giuseppe L’Abbate, Giuseppe Brescia, Stefano Vignaroli,Diego De Lorenzis e tanti altri, i quali quotidianamente denunciano lo svuotamento politico del Parlamento, l’artificiosa incoerenza dell’asse Pd-PdL, il falso cinguettare di Sel, e quotidianamente presentano proposte di legge e mozioni concrete in perfetta linea con il nostro programma elettorale. Lei è contento di votare un partito che le volge le spalle ogni minuto ? Lei è contento di votare per un partito che ha rastrellato finanziamenti occulti ? Lei è contento di essere alleato con il Boss ? Lei è contento di aver votato per quella classe politica che ci ha ridotto in miseria ? Lo dica, chi ha ridotto il paese in macerie ? Lo dica pubblicamente. Si vergogni!

  4. Il “Si!” al terzo rigo del commento di gianluigi è sublime. Mi ha messo buonumore. Sembra quasi di sentire uno di quei vecchi dischi R’n’B in cui il cantante ogni tanto strilla YEAH, senza nesso semantico col testo, solo per aumentare il climax del pezzo.

  5. Avanti… stupiscici su come 160 parlamentari possono rivoltare il parlamento quando gli altri 7-800 son tutti d’accordo! Son curioso!

    • Dai, andiamo. Tre radicali in parlamento e il PD saltava come un tappo di bottiglia un giorno si e uno no, e questi in 160 passano le giornate a menar scontrini e buttar fuori dissidenti. Vaffanculo. Non blaterate di coerenza come valore, state coerentemente FUORI dal parlamento. Quella è coerenza. Ma vi abbiamo votato perché non facciate NIENTE? A non far niente è capace anche la Carlucci. Pensa se al posto di Brunetta, a ricattare Letta ci fosse Crimi. No, aspettate, uno capace, trovatelo voi. Le cose non sarebbero diverse? Allora, la coerenza è veramente un valore o serve solo per tenere le fila serrate? E rivendicare la diversità senza cambiare nulla ha senso? Perché COL CAVOLO che al prossimo giro il M5S prende più voti. Lo rivoteranno quelli che scrivono SI! e mettono “!!1!!!” nei post… Lo stesso tipo di babbei che vota lega.

        • 1. non ha importanza se IO li ho votati; li ABBIAMO votati perché un italiano su 3 circa li ha votati; solo un coglione pensa che un deputato debba render conto SOLO alla propria base elettorale. Il deputato risponde solo se stesso (si chiama assenza di vincolo di mandato) ma rappresenta tutti.
          2. Cosa straculo c’entra chi ho votato prima, beautiful mind? Come quelli che quando Berlusconi non ha combinato una sega e la gente criticava dicevano “magari votavi craxi, prima?”. Ma che te lo dico a fare… ci vuole qi positivo per capire.

          • ho capito: sei un bugiardo, un incauto e anche un vigliacco. buono a sapersi; se fossi un grillino (e non lo sono) a sapere che non ti piaccio, esulterei 😀

  6. “Certo, bisogna essere capaci di farlo.”
    certo, chiunque (un nome a caso: Capriccioli. 109 – non male, dai) lo farebbe meglio.
    menomale che, infiltrata nella stanza dei bottoni (da trent’anni, ma è un dettaglio risibile) c’è la più amata dagli italiani…
    😀

    • La bellica ‘pulzella d’Orléans’, la nostra amatissima ministra di lotta e di poltrona (nonché di auto blu),al potere ininterrottamente da “soli” 37 (diconsi TRENTASETTE) anni, non fa una piega se il SUO governo spaccia per abolizione del finanziamento pubblico ai partiti una immonda e infame legge truffa che quel finanziamento ai partiti e a RADIO PANNELLA lo aumenterà ulteriormente.
      La pulzella di lotta e di poltrona si limita a ‘osservare'(sommessamente e moderatamente, per non turbare le larghe intese) che non sarebbe proprio del tutto d’accordo: dimettersi, in un sussulto di dignità, da una compagine governativa repellente che fa cose vergognose? Macchè macchè, la pulzella non ci pensa proprio: molto meglio il potere, la poltrona e le auto blu.

  7. Gianluigi, in realtà mi risulta che fino all’inizio di maggio l’unica proposta di legge presentata dai parlamentari M5s fosse una: la legge sull’omofobia, peraltro copiata dalla proposta di Scalfarotto. Puó darsi che in questi ultimi due mesi siano stati folgorati sulla via di Damasco dell’efficienza parlamentare. Ma mi piacerebbe, davvero e con reale curiosità, che lei elencasse con precisione quali sono state le proposte di legge, dato che anch’io contribuisco a pagarle. Saluti.

    • Cerca su google “non ditelo alla stampa”.
      Finchè ci si informa sui giornali e sulle televisoni allora sembra che non abbiano fatto niente. INvece hanno fatto ben più di quel che crede… E in quel sito ci sono solo proposte di legge (e neanche tutte). Non so neanche dirti quante mozioni hanno proposto ma in qualche sito ufficiale dovresti trovare i dati giusti. Sono gli altri che parlano dei loro sontrini, non loro..

  8. condivido quanto detto, è il “ns” modo di fare, da italiani, quello di lamentarsi quando non si riesce a raggiungere un obiettivo…. E’ vero, ha avuto un grande risalto, ma anche una “caduta”, con le amministrative, visto che non ha poi fatto nulla. Non è possibile continuare a rifiutare tutto, senza volersi confrontare con il “mondo” (certo, puoi diventare extra parlamentare, ma anche in quel caso si è visto cosa è successo…). Invece di continuare ad accusare, rimboccati le maniche e datti da fare, Grillo, fai lavorare quelle idee e cambiamenti che tanto decanti, fai vedere se il tuo gruppo ha “le palle” come dici, oppure mettiti da parte e lascia “inglobare” il “tuo” gruppo nel sistema, che è di certo molto più strutturato di te….. i soldi fanno sempre gola, A TUTTI….

  9. Allora, dando una scorsa ai commenti, mi sono stufata di leggere litigi inconcludenti tra opposte fazioni.

    Quello che io mi domando è questo, Alessandro, cosa in concreto possono fare 160 parlamentari bene organizzati dall’opposizione?

    • organizzarsi per bloccare leggi a cui sono contro (sfruttando assenze della maggioranza, facendo ostruzionismo), presentare emendamenti ‘trappola’ coinvolgendo parti della maggioranza (es. immigrazione, si propone un emendamento che catturi l’interesse dell’area sx o dx che sta al governo).
      Non, sicuramente, fare gli autistici e presentare 500 proposte di legge che finiranno in un cassetto, perchè prive di disegno politico di dialogo (loro lo chiamano ‘inciucio’ a prescindere).
      Si saranno anche dimezzati lo stipendio, ma se lo usano così, anche 30 euro al mese sono troppi.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top