un blog canaglia

Pure sulla monnezza, la presa per il culo! FATe GIRAREEE1!!1!

in società/ by

Sta girando in queste ore su Facebook un video che mostra due signori italiani che spiegano come in Germania, nei supermercati esistono delle macchinette nelle quali uno inserisce bottiglie di plastica vuote, che verranno riciclate, ricevendo in cambio un buono acquisti il cui valore dipende dal numero di bottiglie inserite.

Il video è accompagnato dalla scritta testuale “aprite l occhi e smettiamo di votare ste merde!!! Tutte!!!” e durante il video uno dei signori dice: “ci fanno credere che in Germania costa tutto di più” mentre invece, se ne deduce, in Germania, al posto di farti pagare le imposte sulla immondizia lo Stato addirittura ti paga se fai la raccolta differenziata. “3 euro per aver buttato la monnezza“, nientemeno!

Ovviamente è falso: le tasse sui servizi locali come la raccolta dell’immondizia in Germania dipendono dai Land, cioè cambiano di regione in regione e non hanno alcun rapporto diretto con la raccolta differenziata.

Soprattutto, lo Stato non ti paga affatto per aver fatto la raccolta delle bottiglie. Funziona così: ogni volta che acquisti una bottiglia di plastica paghi una sorta di cauzione (“Pfand” in tedesco) al massimo di circa 25 centesimi in più rispetto al prezzo della bevanda in bottiglia: se la bevanda costasse diciamo 1,50 Euro,  la bottiglia alla cassa si paga circa 1,70 Euro, cioè si paga la Pfand in aggiunta.

Quando poi tu hai bevuto la bevanda puoi scegliere se riconsegnare la bottiglia di plastica tramite quella macchina che, per ogni bottiglia riconsegnata, ti paga indietro la cauzione che avevi versato all’acquisto.

Capito? Prima paghi di più e poi, se e quando riconsegni la bottiglia, ti restituiscono la Pfand.

E’ un buon sistema, che incentiva di sicuro a fare la raccolta differenziata, ma che non significa che lo Stato ti paghi per fare la differenziata o che non si paghi l’imposta dei rifiuti come si sarebbe portati a credere vedendo il video.

Così, tanto per non farsi prendere per il culo pure sulla monnezza.

Santé

(SINDACATO PAGANO) Nato in terre calde e prospere di disoccupazione si trasferisce giovinetto al Norte dove adesso lavora, rigorosamente a fini di lucro. Attende con speranza che Grillo faccia approvare il reddito di cittadinanza così da poter finalmente vivere come un rentier. Ha scelto il nome da usare nel blog guardando tra le bottiglie di alcolici di un amico rivoluzionario.

8 Comments

  1. Posso confermare, io vivo in Germania e, se non voglio bere l’acqua del rubinetto, pago il prezzo di mercato di una bottiglia d’acqua più un prezzo forfettario per la bottiglia, che va da 8 centesimi (vetro, es. Bottiglia di birra) a 25 centesimi. Il prezzo della bottiglia mi viene restituito se e solo se riporto il vuoto indietro. Quindi, in soldoni, se voglio comprare una cassa d’acqua da 20 centesimi a bottiglia mi costa più del doppio (20×6 l’acqua più 25×6 di vuoto). Forse gli italiani del video non hanno comperato nessuna bottiglia, o non han fatto attenzione al prezzo 😉

  2. Scusate, ma che dite? La bottiglia costa il prezzo completo senza restituzione del vuoto.
    Se voi riciclate vi applicano lo sconto, non il contrario.

    Se nessuno ricicla nessuno ha un soldo indietro, quindi quello è il vero prezzo. E’ solo da apprezzare questa usanza tedesca, perchè costringe tanta gente a riciclare e a fare qualcosa di buono per il proprio paese.

  3. Nonn capisco quello che dice Piero. Confermo per esperienza diretta che di solito esiste la cauzione (Pfand), come detto sopra. Tuttavia di solito vengono accettati vuoti soltanto delle marche vendute inquella specifica catena di supermercati.

  4. vivo ad amburgo, e devo dire che il video e’ penoso, ma questo non significa che sia tutta una stronzata.
    Non e’ sempre detto che si paghi di piu per avere indietro lo sconto, o meglio, dipende, in alcuni supermercati ti scrivono ad esempio Bottiglia di Birra 1euro in grande e poi in piccolo + 8 centesimi di Pfand, in altri ti scrivono direttamente 1.08. Quindi e’ vero che non ti regalano niente, ma 1) non e’ detto che il prezzo complessivo sia piu alto che in italia 2) non sappiamo quanto di quello che paghiamo in italia sia effettivamente il costo della bottiglia.

    Quindi, cerchiamo giustamente di prendere il video secondo la giusta ottica, e non cadiamo nel tranello opposto di pensare che – quindi – tutta sta cosa del vuoto a rendere sia una stronzata o una presa per il culo – dello stato o della GDO !!1!11!!! :-))

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from società

Al posto di Fabo

Già si sentono i rumori di fondo dell’esercito di fondamentalisti che si
Go to Top