Libernazione’s got Talent: l’incontrovertibile verdetto.

in talent by

Vi abbiamo letto, vi abbiamo commentato, vi abbiamo giudicato, vi abbiamo incoraggiato, vi abbiamo stroncato, vi abbiamo appoggiato, vi abbiamo esasperato con i nostri ritardi e torturato con le nostre richieste. Vi abbiamo fatto aspettare giorni, settimane, mesi, perché non sapevamo più che prove inventarci per voi, cari partecipanti al talent. Vi abbiamo sottoposto ai commenti altrui, e frantumato le palle con richieste di contributi che correvano lungo la sottile e pericolosa linea che divide il capolavoro dalla cazzata assoluta.

Oggi però siamo lieti di informarvi che “Libernazione’s got talent”, il primo talent show per aspiranti blogger, è giunto al termine.

Oggi, finalmente, possiamo darne l’annuncio ufficiale: il talent è andato a puttane.

Molti di voi già l’avevano intuito. E” andato a puttane per un sacco di motivi. Il primo è che Libernazione è un condominio difficile, con vicini rissosi e nessun regolamento (ed è questo il suo bello). Il secondo è che, ammettiamolo, la costanza non è nelle nostre corde.

Ciononostante, squillino le trombe:  abbiamo un vincitore.

Si alzi in piedi Dottor Canimorti, perchè ha vinto lei.
Anzi Lei non ha vinto: ha stravinto.

L’ultimo giro di post è stato gestito con colpevole ritardo, e nel frattempo i post risultavano “scaduti”.
La follia di Canimorti invece resiste nel tempo, e ci ha conquistato.

 

Canimorti, ecco username e password: fanne buon uso figliolo.

Barbati, Bussolotti, Porcoschifo: perdonateci, se potete,  grazie della fiducia e complimenti, davvero, per la qualità dei vostri post.

Pubblico: per voi niente scuse, se ci volevate bene, non votavate per Zoro.

 

 

2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*