La pensione di Zingaretti

in politica by

Sapete qual è l’unico modo per fare avere gratis la pensione ai funzionari di partito?

Una volta Massimo Bordin, commentando la geniale idea di Grillo che volendo mandare tutti a casa tirò fuori il limite dei mandati parlamentari, disse: “questo del limite dei due mandati era il vecchio metodo del PCI per mandare in Parlamento i funzionari di partito, e poi continuare a fargli fare i funzionari a spese di tutti. Pero col cavolo che non ricandidavano Pajetta”.

E infatti in questo propagandistico tentativo del Pd di rincorrere l’antipolitica appiccicandosene buffamente linguaggi e faciloneria, il partito di molti eredi di quel PCi si è subito riappropriato di quel metodo, anche se Pajetta qui è diventato Rosy Bindi.

E’ solo che allargando il partito a “cani randagi cammelli e re magi”, se pur avendo abbandonato per strada la costitutiva vocazione maggioritaria sullo scranno di Vasto prima e del vandolamontismo poi, le poltrone da parlamentare non sono piu sufficienti per tutti, e quindi bisogna trovare il modo per assicurare la pensione pure per tutti i funzionari del sottobosco della partitocrazia di quartiere.

La storia di Zingaretti ci insegna come fare.

Zingaretti, da europarlamentare, viene assunto il 15 febbraio del 2008 dall’associazione Comitato Provvisorio Pd Lazio con un contratto da 8000 euro mensili. Il giorno dopo ufficializza la candidatura alla Provincia.
Il 30 aprile Zingaretti viene eletto Presidente e cosi la Provincia di Roma gli rimborsa gli oneri derivanti dal suo rapporto di lavoro con il Comitato Provvisorio PD (li avrebbe avuti anche in caso di sconfitta diventando consigliere).
La Provincia di Roma dunque versa per il Comitato Provvisorio gli oneri assistenziali e assicurativi, oltre a quote di Tfr, che sommati tra loro ammontano a circa 100 mila euro.

Questa storia viene scoperta dai Radicali, che portano le carte in procura con un esposto.
Zingaretti annuncia di querelarli accusandoli di macchina del fango.
La macchina della giustizia diventa per Zingaretti macchina del fango.

E cosa dice Zingaretti per discolparsi?

Immagine 767

Come volevasi dimostrare. Da funzionario ad eletto per poter continuare a fare il funzionario a spese di tutti.

Zingaretti passa da dipendente della sinistra giovanile, poi dei ds, poi del parlamento europeo, poi di un comitato provvisorio, poi della Provincia e ora ci prova con la Regione. La pensione è assicurata.

Indagati per il suo stesso motivo 18 consiglieri della Provincia di Roma assunti in mega contratti pochi giorni prima delle elezioni.

Sulla vicenda farà chiarezza la magistratura, per il resto dicono tutto le sue parole sul suo curriculum.

Immagina un nuovo inizio il suo slogan. Ecco, noi quello per Zingaretti possiamo solo immaginarlo: a lavorare.

http://www.radicalilazio.it/sito/node/1073
http://www.radicalilazio.it/sito/node/1073

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*