un blog canaglia

Il teatrino mediatico pavloviano

in politica/società by

Stamattina mi chiedevo: quanto tempo deve passare prima che criticare l’operato della magistratura torni ad essere una attività che si possa porre in essere serenamente, senza in automatico essere associati a Cicchitto?

In tutti i sensi.

Perché purtroppo venti anni di “toghe rosse”, “disturbati mentali”, “giustizia a orologeria”, “teatrino mediadico giudiziario” hanno creato una sorta di riflesso pavloviano che porta una parte di opinione pubblica a dirti subito “ecco, sei come Cicchitto, sei come Berlusconi, fatti processare, buffone!” e un’altra a darti subito ragione in automatico, senza soppesare quanto hai esposto, sol perché parli male della magistratura.

Io credo che tutto questo sia molto triste. E nella testa mi risuona un nome: Enzo Tortora.

Nato e cresciuto tra la provincia di Napoli e quella di Salerno, amo i loro lati positivi e odio quelli negativi. Dice: e grazie arcangelo. No no, provate a parlare con chi ci vive. Dal 2000 mi trovo stabilmente a Roma, dove ho cambiato idea diverse volte, credendo che sia questa la vera chiave. Vi amo tutti.

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top