E’ un triste mondo senza Demonio

in Articolo by

All’arrivo a San Babila c’è l’Egemonia…

Striglia il cane perché domani è tardi e vuoi scioglierti adesso nell’aspirazione che ti aspira… La Bocconi ti ucciderà nella struttura e nella sovrastruttura.

Spargi la lingua dalle labbra, dal trono con gli occhiali a specchio comprerai il mezzo per pararti dalla sete e tutto il male sparirà, la strage di Piazza Fontana scomparirà.

Scosta la sigaretta, allunga il tacco, dagli occhi sgoccioli champagne, ti trasformi nel tuo vorresti essere, nel vendere te a te in nome della missione che apre il cuore appaltato dalla matrice, con il nuovo carrarmato puoi ciò che vuoi, non conta niente altro…le analisi del sangue, il contraltare pannolinizzato..

Pisciare su Mussolini e bombardare la Banca d’Italia.

Soundtrack1:’Lateralus’,Tool

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*