un blog canaglia

E questi chi sono?

in politica by

Lasciamo perdere i nomi dei saggi nominati da Napolitano, mi basta il ricordo di Quagliarello sul caso Eluana. Ma lasciamo perdere.

Nemmeno mi interessa sapere cosa proporranno: l”inciucio, il governissimo, il salva-Berlusconi; non mi andrebbe bene nemmeno se proponessero di erigere una statua equestre in mio onore in mezzo a Milano.

Il punto è che se anche avessero nominato Maradona, Capitan Harlock e Pietro Ingrao, o qualunque altro mio mito vero o di fantasia, non mi sarebbe andata giù. Il problema è: “Chi cazzo sono questi?”. Che razza di organo sono? Sono rappresentativi di che cosa? Con che criterio sono stati scelti, nel nome e nel numero? Che compito hanno? Qual è il loro mandato?

Un organo di questo tipo non è previsto in nessuna legge, ordinaria o costituzionale: sembrano una specie di paragoverno che risponde al Presidente della Repubblica. Peccato, però: mi pareva che l”Italia fosse una repubblica parlamentare e che quindi il governo dovesse avere la fiducia delle Camere.

Tutto questo mentre c”è chi spara a zero sulle istituzioni repubblicane ed indice la per il nome del prossimo presidente della Repubblica, delegittimando così, a sua volta, Parlamento e Costituzione

Non c”è che dire, c”è proprio da stare sereni: non ci rendiamo conto che stiamo davvero giocando con il fuoco, altro che spread. Santè

(SINDACATO PAGANO) Nato in terre calde e prospere di disoccupazione si trasferisce giovinetto al Norte dove adesso lavora, rigorosamente a fini di lucro. Attende con speranza che Grillo faccia approvare il reddito di cittadinanza così da poter finalmente vivere come un rentier. Ha scelto il nome da usare nel blog guardando tra le bottiglie di alcolici di un amico rivoluzionario.

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top