un blog canaglia

Caro Beppe, ti scrivo…

in politica by

Caro Giuseppe detto Beppe,

come stai? Credo bene: non ti è ancora venuto un enfisema con tutte quelle urla, è già qualcosa… Bene!

Senti, visto che non hai ritenuto opportuno farti intervistare da nessuna televisione nazionale, pur finendo ogni giorno in televisione, io avrei pensato di porti lo stesso qualche domanda sul tuo programma. Lo so, sono un po’ in ritardo ma, sai, sono giorni frenetici. Ti pongo queste domande, Giuseppe detto Beppe, perché ritengo che ci siano tante domande da fare sul tuo programma e che tu, in fondo, non ti sia mai fatto intervistare da un giornale italiano e non ti sia mai presentato in nessuna trasmissione nazionale perché un po’ hai paura di ricevere domande sul tuo programma o su altre tue uscite. Siccome io non faccio paura proprio a nessuno, magari risponderai.

Opposizione

Tu, Giuseppe detto Beppe, cosa ne pensi di chi dissente dalle idee tue e del tuo Movimento? Il tuo programma sarà anche il migliore del mondo ma cosa si fa con chi non ci si ritrova? Mettiamo che tu vinca le elezioni, Giuseppe detto Beppe: in ogni caso non potrai avere tutti i seggi in Parlamento. Come dobbiamo interpretare i tuoi inviti agli avversari ad arrendersi ed uscire con le mani in alto? Se tu vincessi le elezioni vorresti che l’opposizione uscisse dal Parlamento? O non gli permetteresti direttamente di entrare? Ritieni che un’opposizione sarebbe utile, in caso di tua vittoria?

Abolizione delle Authority

Bene, Giuseppe detto Beppe, può darsi che le Authority funzionino poco o male. Ma abolirle a cosa servirebbe? Chi dovrebbe esercitare la funzione di controllo sui mercati adesso regolati dalle Authority? Ritieni che non sarebbe necessario un controllo? O ritieni che questo debba essere esercitato da qualcun altro? Se sì, da chi?

Obbligatorietà della discussione parlamentare e del voto nominale per le leggi di iniziativa popolare

Non credi che questa obbligatorietà – se non ci fosse alcun filtro –  potrebbe paralizzare il Parlamento? Che per bloccare l’attività legislativa della tua eventuale maggioranza si potrebbero presentare centinaia di disegni di legge per obbligarvi a discuterli tutti e fare poco altro?

Approvazione di ogni legge subordinata alla effettiva copertura finanziaria

È già previsto dalle legge, Giuseppe detto Beppe. Che miglioramenti a questa legge pensi di introdurre?

Eliminazione dei contributi pubblici per il finanziamento delle testate giornalistiche

Non pensi che potrebbe, almeno un po’, danneggiare il pluralismo e la libertà di informazione questo provvedimento?

Nessun canale televisivo con copertura nazionale può essere posseduto a maggioranza da alcun soggetto privato, l’azionariato deve essere diffuso con proprietà massima del 10% – Nessun quotidiano con copertura nazionale può essere posseduto a maggioranza da alcun soggetto privato, l’azionariato diffuso con proprietà massima del 10% – Vendita ad azionariato diffuso, con proprietà massima del 10%, di due canali televisivi pubblici

Se non si trovano abbastanza azionisti disposti ad investire rimanendo sotto il 10% cosa si fa? Si chiudono i mezzi di informazione esistenti senza poterli sostituirli con dei nuovi? Non ritieni che sarebbe dannoso, ancora, per il pluralismo dell’informazione?

Copertura completa dell’ADSL a livello di territorio nazionale

Bene! Quanto costa? Come lo finanziamo?

Depenalizzazione della querela per diffamazione e riconoscimento al querelato dello stesso importo richiesto in caso di non luogo a procedere (importo depositato presso il tribunale in anticipo in via cautelare all’atto della querela)

Quindi, se uno mi diffama, io per richiedere una tutela al giudice devo depositare dei soldi in anticipo? E se non li ho? Devo tenermi la diffamazione? Soprattutto, Giuseppe detto Beppe: se depenalizzi la diffamazione non ci sarebbe un processo penale, quindi niente querela né sentenza di non luogo a procedere che sono istituti solo del processo penale. Cercare almeno su wikipedia, prima di scrivere un programma, no?

Abolizione delle scatole cinesi in Borsa

Cosa sono le scatole cinesi? Moltissime società hanno partecipazioni in altre società, anche come forma di investimento. Come distinguiamo queste partecipazioni da quelle che tu vuoi vietare?

Introduzione di un tetto per gli stipendi del management delle aziende quotate in Borsa/ Abolizione delle stock option

Non entro nel merito: le aziende quotate in Borsa, però, sono spesso parte di gruppi multinazionali. Lo sai che basterebbe che queste società pagassero stipendi e stock options – che spessissimo già vengono pagate dalla società capogruppo con sede fuori dall’Italia – all’estero per fare una grossa pernacchia al tuo divieto? E – lo sai? – non puoi impedire che le somme pagate da una società estera all’interno dell’Unione Europea arrivino sul conto di questi manager in Italia…

Abolizione dei monopoli di fatto, in particolare Telecom Italia, Autostrade, ENI, ENEL, Mediaset, Ferrovie dello Stato

Cosa vuol dire? Che facciamo una nuova rete autostradale? Una nuova rete telefonica? Una nuova rete ferroviaria? Cosa intendi davvero?

Sussidio di disoccupazione garantito

Ottimo! A chi verrebbe pagato? Quanti soldi? Per quanto tempo? Soprattutto, quanto costa e come lo finanzi?

“I sindacati sono una struttura vecchia come i partiti. Le aziende devono essere di chi lavora”.

Cosa si fa coi sindacati che non ti piacciono. Si sciolgono? La riterresti una soluzione praticabile ed accettabile democraticamente? “Le aziende devono essere di chi lavora”, che vuol dire? Tutto il potere ai Soviet? Sostituzione delle imprese attuali con le cooperative? Cosa intendevi? O forse l’hai solo sparata grossa senza renderti conto di quel che dicevi?

“Uno vale uno”

Che vuol dire? Che ogni voto è uguale? Ma già lo è… Allora qualcosa di diverso? Vuol dire che rifiuti la democrazia rappresentativa? Allora perché candidarsi in Parlamento? I tuoi eletti rispetteranno i regolamenti parlamentari? Vi proponete di fare ostruzionismo su qualunque provvedimento? Credi che sarebbe auspicabile bloccare del tutto l’attività parlamentare?

La famiglia ed altro…

Quali sono le vostre idee sulla famiglia? Introdurreste il matrimonio per coppie omosessuali? O almeno una forma di riconoscimento giuridico? Cosa pensate del testamento biologico? E della legge 40 sulla fecondazione assistita?

 

Queste sono solo alcune delle domande che ti si potevano rivolgere, se non ti fossi sottratto, caro Giuseppe detto Beppe. Ma quando sarete in Parlamento alle domande dovrete rispondere, non potrete scappare. Ci vediamo in Parlamento, allora. Sarà un piacere! Santè

Tags:

(SINDACATO PAGANO) Nato in terre calde e prospere di disoccupazione si trasferisce giovinetto al Norte dove adesso lavora, rigorosamente a fini di lucro. Attende con speranza che Grillo faccia approvare il reddito di cittadinanza così da poter finalmente vivere come un rentier. Ha scelto il nome da usare nel blog guardando tra le bottiglie di alcolici di un amico rivoluzionario.

76 Comments

    • Perché paranoia delle domande? Se tu fai un’affermazione mi sembra logico che chiedere spiegazioni. O no? Devo accettare questa affermazione come categorica e indiscutibile? Povero Socrate, sarebbe vissuto invano.

      • lascia perdere. Spero che i grillini eletti siano megliori di quelli che frequentano i forum. Perchè altrimenti saranno cazzi amari per tutti.

        • sappiamo gia come sono i piddini:complici di berluska,impulsori del precariato,complici del governo Monti.
          Esiste un motivo per votare centro-sinistra?ILLUMINATEMI.

      • se affermo che mi chiamo Paolo… me lo devi richiedere? Devi fare tu la domanda? Altrimenti è strano che io mi chiami così? O è antidemocratico che io dica il mio nome e non ammetta repliche? Se il programma fosse scritto, dovrebbe avere gli spazi per le risposte? Fatemi capire quest’ansia di sapere cose già risapute.

        • Non so che fai nella vita, io sul lavoro ogni giorno mi trovo a dover trovare delle soluzioni o a difendere delle posizioni. E ogni volta mi tocca motivare. Cosa implicano le mie soluzioni, in bene e in male, e soprattutto come realizzarle.
          E questo, bada bene, lo faccio anche con persone che non avrebbero voce in capitolo, perchè devono solo obbedire.

          PS
          nessuno chiede a Grillo se ha i capelli ricci o si tratta solo di una parrucca. Ci si accontenta di un’affermazione, poi saranno fatti suoi. Invece se vuole uscire dall’euro, ci spieghi come, perchè sono fatti nostri.

          • Perché gli altri, i “nobili” hanno risposto a qualche domanda?
            Sono andati in televisione con una lista di rispostine già pronte poste da giornalisti a cui interessava esclusivamente lo share che avrebbero realizzato durante la serata, hanno ricevuto loden, cani in omaggio, peluche da smacchiare… ma fatemi il piacere… il Movimento 5 stelle è un’incognita per tutti, per la prima volta non una democrazia offerta dall’alto ma una prova di democrazia partecipativa. Perché fa così paura a tutti? Forse perché non potremo più dire “fanno tutti così, è sempre stato così etc…” ma bisognerà impegnarsi.

    • Si, visto che M5S si candida al governo, e quindi a decidere della mia vita, credo di aver diritto a fare domande, e a chiedere che alle domande fatte da me o da altri venga data risposta. E non con slogan immaginifici. Anche perchè su molte cose sono d’accordo, per lo meno sulla necessità di intervento. Per esempio sulla diffamazione, recentemente si sono visti attacchi alle libertà di inchiesta (orridi emendamenti “anti Gabanelli”) . Ma dire che chi denuncia la diffamazione deve depositare preventivamente l’equivalente della richiesta di risarcimento, significa che io, se diffamato, non potrei reagire. Mentre i grandi gruppi di potere non avrebbero difficoltà ad investire un po’ di soldi per fermare un’inchiesta scomoda. O forse non ho capito bene. Appunto, domando…

  1. Questo blog fa parte della macchina della merda messa in moto dal potere tramite i servi del potere? Immagino di si. Lo si capisce da come ribattiate punto per punto sulle cose dette da Grillo, molto spesso fatto in modo ridicolo. Continuate così. Grillo (che io non difendo perchè è capacissimo di farlo da solo) a tante vostre domande ha già risposto. Magari la risposta non è stata di vostro gradiemnto. Ma questa è la democrazia. Questo meraviglioso paese vi da ancora una volta la possibilità di votare per un qualsiasi altro politico. E’ una occasione che non potete farvi sfuggire. Napolitano permettendo. Potrebbe essere l’ultima, Auguri.

  2. Mamma mia quanti moralisti!!Ma la sinistra vi paga per dire certe cose?Quando Grillo aveva pochi consensi elettorali non lo cagava nessuno,anzi,la stampa e i giornali lo snobbavano.Adesso tutti hanno paura e vogliono sapere.Stronzi,dovevate avvicinatlo prima per fargli le domande.Insomma prima non lo cagavate,adesso è lui a non cagarvi.GRANDE BEPPE!!!

    • Sergio,divertiti pure. Ma ricordati che con questa logica, quando Grillo farà o dirà qualcosa che non ti va bene, non cagherà neppure te.

    • vorrei capire perchè al grillino medio non passa per la testa che possano esistere altri esseri senzienti liberi, non pagati da nessuno, che però dissentono dalle loro (anzi, sue) idee.

      PS
      se domani vado nella piazza del paese e mi metto a gridare che ho un’idea per resuscitare i morti e costruire case stabilissime usando la carta riciclata, è probabile che in quattro mi caghino, essenzialmente quelli che stanno ad ascoltarmi. Se dopo un anno di comizi stessi per mandare in parlamento 150 tra deputati e senatori, magari la massa, anche e soprattutto quelli che non mi votano, vorrebbe sapere come nel dettaglio.

      • Il bello del voto in democrazia è proprio questo, puoi votare per chi ti pare e puoi scendere in piazza a sparare le tue caxate, presentarti alle elezioni e sperare che qualche idiota ti voti. Bersani ha dato risposte concrete, nel dettaglio? No, a meno che smacchiare il giaguaro non venga considerata tale. Berlusconi ha dato risposte concrete, nel dettaglio? No, anzi per come la vedo io è incappato in un altro reato, quello di voto di scambio. Monti ha dato risposte? No con l’aggravante che avrebbe potuto fare molto e ha scelto di non fare nulla.
        La verità è che quando si dovevano fare domande, le avete rivolte alle persone sbagliate

        • Ma perchè, non si possono rivolgere domande a diverse persone? Io ho ascoltato le domande rivolte a tutti i rappresentanti politici da te citati e mi sono fatto una opinione: qui non ho alcuna possibilità.

  3. Scusa, Sergio, vale per te la richiesta di cercare su wikipedia prima di scrivere. Cosa c’entrano i “moralisti”? O forse è solo finito il metadone?

    • Non si è candidato ma purtroppo sono tre giorni che avete degli eletti che praticamente non aprono bocca. Il fatto che andrà lui a parlare con Napolitano non te lo commento neanche. Io finchè non sento uno dei vostri eletti parlare e dire qualcosa (al di là del contenuto) le domande, caro il mio bambino, le faccio al papà.

    • Si infatti, non si candida ma da Napolitano ha detto che ci va lui ed e’ lui che si rivolge a Bersani. Quindi un privato (imprenditore) cittadino ha rapporti diretti con presidente della repubblica e (futuro) presidente del consiglio, mentre i deputati 5 stelle votati dal popolo (per fortuna non da tutti) non aprono bocca e stanno appecorinati al volere del loro patron.

  4. Infatti. Mi dici dove nell’articolo c’è scritto che si candida? Io non lo vedo, forse ti riferisci al plurale nella fase finale ma spero che a Grillo non facciano tanta pena i propri parlamentari da rifiutare di considerarli i propri rappresentanti in Parlamento.

    • mmm…a chi si rivolge lo scritto?A mio nonno?
      “Vuol dire che rifiuti la democrazia rappresentativa? Allora perché candidarsi in Parlamento?”
      Piddini e quelli che pensano di essere di sinistra perche´hanno la maglietta di Che Guevara (fabbricata in cina da un bambino di 5 anni)dovrebbero essere altrettanto critici con i partiti che vanno a votare,forse capiranno che il “voto intelligente (o utile)” e´ abbastanza sciocco se si pretende di cambiare le cose.

  5. Ho letto i commenti che hanno postato i sostenitori del M5S e ho capito che se il loro movimento andrà mai al potere, saranno cazzi amari per chi non la pensa come loro.
    Spero quindi che chi ha più palle di me si prepari in tempo per poterli terminare a uno a uno nel tentativo di dfendere la libertà degli abitanti di questo Paese.

      • Si,da uno che va a cena con gente che non conosce alla faccia “nuova ed immacolata”(ha ha ha ) del givane Bersani che vuole una coalizione schizofrenica di centro-destra-sinistra-alto-basso-mps.Sti ingenui del voto (in)utile fanno ridere anche i polli.
        Come se fossero anime candide.come se non avessero mai governato,come se non avessero appoggiato Monti in ogni porcheria…tse´

  6. tutto questo è il frutto avvelenato del leaderismo… qualunque balla, anche la meno credibile che circoli tra i seguaci, si autoalimenta nella fede incondizionata al leader… non è diverso dal berlusconismo, né dall’integralismo religioso o dai discepoli di certe sette fanatiche… poi ad un certo punto per i più arriva il giorno del risveglio e della disillusione… per gli altri continua un credo sempre più marginale…

  7. Ci si rende conto del vuoto delle risposte quando l’unico appello contro un articolo del genere è: ma ti pagano per dire questo? questo articolo fa parte della macchina della merda..
    La verità è che siete una massa di pecore molto confuse pronte a proteggere alla cieca il nuovo padroncino..Certi discorsi li faceva già qualcuno nel 1994 e ha continuato fino a ieri dicendo assurdità sulla magistratura..il vostro meccanismo è lo stesso: siamo portatori di verità. Tutto il resto non conta o comunque è corrotto..

    Complimenti per l’intervista virtuale comunque.

    • Certi dicorsi li faceva qualcuno nel 1994:”faremo una legge sul conflitto d´interessi”…sono passati 20 anni e dicono le stesse cose.
      Dobbiamo credere a sta gente?Dai che fanno ridere per non piangere.

  8. Absinthe io gli chiederei anche conto dell’articolo 5 del non statuto: perché si può aderire al movimento 5 stelle che è un non partito solamente se si è “CITTADINO ITALIANO MAGGIORENNE”?

  9. “..mi auguro che l’ammucchiata Bersani-Monti-Vendola, magari con qualche berlusconiano in libera uscita, quintessenza dell’eterno inciucio di Casta, sia condizionata, arginata, controllata e incalzata da un’opposizione irriducibile e intransigente, dunque nuova e non ricattabile: quella dei ragazzi di 5Stelle,che fra l’altro rifiutano il finanziamento pubblico.” (Marco Travaglio)
    Uno dei motivi per votarli.

    • oddio Travaglio, la testa pensante! Come possiamo essere all’altezza del suopensiero? Parla con parole tue ed iniziamo a parlare signorina.

  10. Gli italiani saccenti e bastian contrari che remano contro Grillo e suoi vorrebbero levare dalla scena l unico partito che non é stato ancora messo alla prova : il movimento cinque stelle. Vergogna!
    Votiamolo e lasciamo che questa novità si riveli con i fatti , solo così potremo verificarne la veridicità: giudicandone l operato.
    Italioti…avrete in ogni caso quello che vi meritate

    • “…avrete quello che vi meritate” sarebbe l’olio di ricino? Ci saponificate? No tanto per sapere. E’ questa la vostra democrazia?
      Se son 20 anni che gli italiani votano dei coglioni, son 20 anni che alla MAGGIORANZA degli italiani piace votare dei coglioni. Mettiti l’anima in pace. Se la democrazia ti risulta scomoda sono certo che in Cina o in Nord Corea troverai governi piu vicini al tuo ideale di stato.

  11. Gli italiani saccenti e bastian contrari che remano contro Grillo e suoi vorrebbero levare dalla scena l unico partito che non é stato ancora messo alla prova : il movimento cinque stelle. Vergogna!
    Votiamolo e lasciamo che questa novità si riveli con i fatti , solo così potremo verificarne la veridicità: giudicandone l operato.
    Italioti…avrete in ogni caso quello che vi meritate

    • La verità è che si cagano sotto. Mettere alla prova Grillo significa lavorare seriamente, non poter chiedere più favori personali in cambio del voto, partecipare attivamente alla vita cittadina, denunciare il malaffare e via di questo passo… E’ evidente che buona parte della popolazione ci sguazza in questa zona d’ombra e ha fatto propria la mentalità a stampo mafioso che dicono di voler combattere. Una tristezza.

      • La vostra pochezza sta tutta qui,nel sostenere che se non sei del m5s allora sei per forza una colluso,uno che non si impegna attivamente,uno che chiede favori. Siete incapaci anche solo di pensare che esistono persone normalmente oneste e pensanti che non solo non sono state folgorate da Grillo e dalle sue idee,ma addirittura lo criticano.Da come vi presentate nei forum,nei blog e in generale nei luoghi dove si cerca di discutere e di confrontarsi siete in maggior parte arroganti e maleducati.Quando vi si contesta nel merito siete incapaci di dare rispostee soprattutto siete impermeabili al confronto.Già questo basterebbe per non votarvi.

        • Ormai è un refrain: chi vota 5 stelle è violento e impermeabile al confronto. Se vi rileggeste prima di pubblicare vi rendereste conto che il vostro atteggiamento è tale e quale a quello che criticate.
          L’italiano ha sempre bisogno di un nemico e oggi il nemico è Grillo, domani sarà qualcun altro. Sarebbero bastate scuse vere, impegni seri, esempi di cambiamento tangibili, allontanamenti pubblici e forse di Grillo non avremmo neanche sentito parlare….

  12. La gente è così stufa della politica che votare Grillo è quasi inevitabile. Io li capisco, gli italiani che votano Grillo: sono italiani stufi o impauriti. E votano Grillo, uno fatto della stessa pasta dei Berlusconi e dei Bossi. Le modalità di raccoltà del consenso sono le stesse: messianismo, culto della personalità, promessa di palingenesi, opposizione viscerale e assoluta al “vecchio sistema”, speranza di una nuova vita, proposta di sé come Altro Assoluto, demonizzazione degli avversari, schematismi socio-politici (tutti fanno schifo, io solo sono il Vero e il Giusto), rifiuto del confronto con l’avversario politico, scelta delle piazze osannanti come unica modalità di contatto con il popolo (massa confusa e indistinta di elettori, non di cittadini), segretezza assoluta della struttura politica, negazione della democrazia interna, disprezzo per gli avversari politici, inflazione dell’ego, complottismo.

    Ovviamente, la politica italiana ha dato un’immagine di sè così schifosa che votare Grillo è quasi ovvio: quindi non mi stupisce se “la gente” lo vota.

    A me, personalmente, il meccanismo innescato da Grillo fa schifo: è la negazione di tutto ciò in cui credo. E non me ne frega nulla se il suo programma è in parte copndivisibile: ci sono cose condivisibili anche nel programma di Casa Pound, ma io non voto i fascisti, perchè il fascismo è la negazione della democrazia.

    Mutato quel che vi è da mutare, vale lo stesso per Grillo.

    Poi, sono convinto che ci sono ottime persone nel M5S: ma gli adoratori di Grillo in rete a me paiono come i seguaci del reverendo Jones.

    • sei chiaramente al soldo della sinistra, della casta, del complotto demoplutogiudaico. Vai a riscuotere la paghetta dal tuo padrone.

    • Pero´ne Grillo ne il M5S sono responsabili della situazione attuale,piuttosto gli elettori del Centro destra e del Centro sinistra sembrano non rendersi conto delle responsabilita´REALE delle loro coalizioni.
      Io vedo come il movimento si sta comportando in sicilia e un´opportunita´in parlamento gliela do volentieri
      non si puo vivere e votare con la paura che cercano di metterci dentro
      sembra che se non voti Centro sinistra crollera´ il mondo,ci vogliono imporre di votare per uno dei due schieramenti:questa non e´democrazia,questa e´una farsa.

      • premetto subito che non sono fascista. ma neanche mussolini era responsabile per la situazione che c’era in Italia al tempo. e a me sembra che grillo punti di più sull’emotività della gente, che non su un programma sì drastico, ma pur razionale e specifico. un politico che punta sull’emotività mi insospettisce,e grillo lo fa forse ancora di più di berlusconi. e x finire…io conosco persone di idee politiche e religiose diametralmente opposte alle mie, io non sono certo un uomo di ghiaccio, ma riusciamo a parlare civilmente e a confrontarci con rispetto: è mai possibile che tutti i grillini debbano rispondere sempre con insulti e diffamazioni?

        • Dovre avrei diffamato?
          Io non credo che Grillo punti sul lato emotivo,io credo che la gente giustamente incazzata abbia trovato voce e rappresentanza nel movimento.

          • “Io non credo che Grillo punti sul lato emotivo,io credo che la gente giustamente incazzata abbia trovato voce…” dico…ti rendi conto di quel che dici? Grillo=NO lato EMOTIVO ===> gente INCAZZATA=lo vota. Non noti un certo corto circuito logico?

  13. Grillo ha un sacco di buone idee. Sono d’accordo su molte di queste perche’ sono anche patrimonio della sinistra. Ascoltando i suoi spettacoli capisco bene cosa vuole fare, non capisco invece come lo vuole fare per cui non lo voto. Pero’ sono contento che avra’ un grande successo e vedremo all’opera i parlamentari grillini. Dal loro comportamento capiro’ se ho fatto bene a non votarlo o se la prossima volta votero’ 5 stelle.

    • Io la penso come te solo che farò il contrario 😉
      L’unica cosa che vorrei chiederti, in realtà chiederla a tutti, ma gli altri ci hanno detto COME faranno le cose? Forse sono distratta ma a me non sembra

  14. Non so se esista un buono motivo per votare centrosinistra, so che esistono ottimi motivi per non votare il M5S e cioè tutti i commenti dei suoi sostenitori che trasudano violenza, disprezzo di chi non la pensa come loro e complottismo da due soldi.

    • Io non voto Pd perche non lo considero un partito di sinistra
      e voto M5S perche´mi riconosco nell´idea che democrazia non e´solo votare ogni 5 anni
      ma partecipare.Se tutti quelli che criticano il movimento facessero davvero qualcosa di utile e si sbattessero un po
      il nostro paese non sarebbe in queste condizioni pietose.

    • in realtà, leggendo i tuoi commenti e il tuo articolo, il più violento antidemocratico sei tu. come tu difendi ciò in cui credi, gli altri fanno lo stesso. Ma davvero: NOI abbiamo ricevuto il verbo e VOI invece siete feccia? Ottima base per la tua VERA democrazia!

      • …trovo l’articolo molto arrogante(sicuramente più delle risposte) nei contenuti e nei toni,mi piacerebbe che le stesse domande scomode fatte con gli stessi toni venissero poste a chi finora ha sguazzato nella politica-destra e sinistra-riducendoci allo sfascio…Grillo ha sempre detto dove trovare i soldi per ADSL,sussidio di disoccupazione e altro:dagli sprechi-ENORMI-della casta…e,per quanto riguarda,l’eliminazione dei contributi pubblici per il finanziamento delle testate giornalistiche,Il Fatto Quotidiano è l’esempio lampante che si può realizzare senza danneggiare il pluralismo e la libertà di informazione(non ho capito il perchè di questa affermazione…)…per quanto riguarda l’azionariato al di sotto del 10% per giornali e televisioni,chiedo se 20 anni di conflitto d’interessi di Berlusconi non sono bastati…

        • cough cough… ci provo va. I ‘tagli agli sprechi’ come fonte inesauribile di capitale è qualcosa che sento dai tempi dell’ultimo Craxi, credo perchè prima ero troppo piccolo per capire qualcosa di un comizio elettorale.

          con ‘gli sprechi della casta’ ci finanziamo la copertura adsl di Lombardia e Veneto al massimo. I parlamentari non mangiano così tanti soldi.

          ‘aboliamo le pronvince e riparmiamo xxx miliardi’. Vero, sono d’accordo che si tratta di un ente inutile e potrebbe farci risparmiare tanti soldi. In maniera progressiva e tra molti anni però. Quello che per te è uno spreco, per un altro è lo stipendio. Che fai, glielo togli di botto? Ai forestali della Sila? Ai quasi 20k dipendenti della Regione Sicilia (se conti l’indotto, siamo a quasi 200k)?

          Fare diventare queste persone degli occupati in lavori ‘veri’ e non dei mungitori della Cosa Pubblica è una cosa che potrebbe farci risparmiare molte risorse, ma al momento nessuno ha trovato come fare, nemmeno Grillo.

          Se davvero pensi che dimezzando i parlamentari e tagliando le auto blu compaiano miliardi di euro, alle elezioni precedenti vuol dire che hai pure votato mister ‘troverò la cura per il cancro’.

          • un esempio di tagli:In inghilterra ci sono 300 auto blu.
            In italia quante?
            mille volte tante?
            Il M5S non ha detto “faremo tutto e subito”ma mi da piu fiducia della gente che in sicilia ha fatto quello cha aveva promesso che chi come il centro sinistra mi sta parlando da 20 anni di legge sul conflitto d´interesse
            e sostanzialmente fa una politica di destra.

          • cough cough…ci provo anch’io…sicuro che i parlamentari non mangino così tanti soldi?Oltre auto blu e stipendi e pensioni d’oro,mettici anche tutto quello che rubano sottobanco,e certo non intendo le spese per i matrimoni dei parenti,moltiplica per quanti sono e per quanti anni…io dico di sì,rimane comunque una mia opinione….certo che se chiudi enti inutili non lo puoi fare di botto e quindi andrà fatto in maniera progressiva,estinguendoli in modo graduale…per quanto riguarda chi ho votato in precedenza,spiacente,i miei ideali erano e rimangono di sinistra,il fatto è che non mi sento rappresentata da nessuno degli ominicchi venduti
            che ora,purtroppo,li rappresentano e grazie ai quali,e a quello che non hanno mai fatto,ci ritroviamo ancora tra le palle,dopo vent’anni,mister ‘troverò la cura per il cancro’…spiacente,ma non riesco a turarmi il naso…

  15. ho appena votato M5S, un voto di stanchezza e protesta che per la prima volta credo sia diverso dal voto inutile e dall’astensionismo.
    Mi sento in compagnia di una bieca e insopportabile compagnia simil-Lega di tot anni fa, tifosi e acritici.
    Spero che gli eletti facciano diversamente, spero (ma già ci credo meno) che si possa partecipare attivamente come dicono alle proposte, ma spero soprattutto che lo spessore dei candidati sia un po maggiore del commentatore grillino-tipo che si trova in giro

  16. Quel che vedo e leggo in rete è che, in generale, nelle discussioni, i grillini non riescono ad andare oltre a:
    “l’idea sarà stramba, epperò gli altri ci hanno fottuto per ventanni”.
    Ma tutti eh. E mi sono documentata parecchio.
    Alle domande: ma cosa volete fare per questo e per quello?
    “Eh, cosa vogliono fare gli altri? Eppoi tanto non lo fanno.”
    La fase oltre il “vaffanculo” e “sveeeeeeeeeeeglia” non è ancora arrivata.
    Io mi auguro sinceramente che arrivi. Sennò, temo che saran cavoli amari sul serio.

  17. Ho trovato l’articolo ‘denigratorio’ in modo sottile…
    Non ho votato per il Movimento, ma credo che Grillo sia attaccato in generale con troppa ferocia. Ho ridato turandomi il naso, fiducia a Vendola, ma se si accosteranno troppo a Monti, non voterò mai più per loro.I programmi li ho trovati aleatori ovunque…in realtà sono scazzata, vedo solo Salerno/Reggio Calabria, al momento.

  18. La cosa che non capisco è questa: il M5S non si presenta come il favorito, magari avrà fatto anche scelte discutibili (il non presentarsi in TV per quella mezz’ora è costato un sacco di voti a mio parere), ma quello che sinceramente mi preme capire, e che veramente, sarà per stupidità mia, ancora mi è poco, poco chiaro è: perchè tutte le risposte del mondo le si vogliono da Grillo, che ha fondato un partito più per protesta verso i soliti noti? non si è mai chiesto realmente il “perchè?” con questo accanimento verso i vari Berlusconi, Prodi, Bersani eccetera!ora, che Grillo vinca o meno, se il “perchè” degli italiani è motivato da un reale interesse verso il proprio futuro, andrà avanti anche dopo e si spera sapranno farsi valere, ma se siamo arrivati a questi livelli è perchè finora nessuno mai se n’è fregato nulla. Solo ora sta tanto a cuore tutto, e solo da Grillo si vogliono spiegazioni. Che popolo strano, in passività verso chi ci ha condannato per anni e in opposizione a chi dice “basta ai soliti ladri”.

  19. Caro ABSINTHE detto AB, da quello che hai scritto, si evince una sola cosa:”Non hai mai seguito <> ciò che i ragazzi del M5S hanno detto in questo periodo di campagna elettorale”. Il tuo errore, caro ABSINTHE detto AB, è stato di pensare che fosse stato Beppe Grillo a doverti dare delle spiegazioni su determinati temi. Invece, se ci sono delle domande da fare, queste vanno fatte a chi si è candidato (parlamento o senato). Solo che, stai molto attento, questa volta non ti troverai dinanzi a persone con lauree comprate su internet o vinte con i punti del mulino bianco. Questa volta avrai difronte persone con un PhD (dottorato di ricerca), con due lauree o con master di ogni tipo. Loro non solo ti risponderanno, ma ti argomenteranno la risposta in un modo tale, che soddisferanno ogni curiosità. Inoltre, ABSINTHE detto AB, hanno dimostrato ampiamente come il 95% della stampa e della televisione italiana, non solo sia mediocre, ma che è gestita non nell’ottica della “libertà di informazione”, ma in dinamiche di potere che oramai stanno sul “bip” a tutti. Quindi, ABSINTHE detto AB, tieni calde le tue domande (peraltro anche banali e che hanno già avuto risposte durante il tour del M5S), che quando saranno entrati in parlamento, sempre se questa cosa dovesse succedere, ci saranno tante risposte alle “nostre” domande. Infine, ABSINTHE detto AB, buona giornata e buon lavoro. Saluti, Luciano.

    • pure Goebbels era laureato, e quella mente fina di George W Bush aveva pure l’MBA.
      Magari sarebbe carino avevere un programma un po’ organico. Se voglio sapere che intendete fare, che so, sulla fecondazione assistita, vorrei evitare di fare domande a 150 persone, ricevendo magari 150 risposte diverse.
      Cosa vuole fare il PD con le coppie gay (purtroppo) lo so benissimo, anche cosa vuole fare SEL, il PDL e pure Monti. Saresti così gentile da interpellare tu i candidati, così poi disegno una gaussiana e guardando la curva risultante potrò capire che mi devo aspettare?

        • una cattiva implementazione del modello non lo invalida.
          La mia idea di politica (che sarebbe poi l’idea di politica originaria e astratta) è un’elite di cittadini non solo più intelligenti e preparati della media, ma con superiori capacità di leadership di comunicazione, che portino il paese in qualche posto migliore.
          Come quel link ne potevi postare altri 200, sono d’accordo, e non solo nel PDL. Abbiamo una delle peggiori classi politiche della storia. Però, come giustamente si chiede Luttazzi recentemente su Micromega, pensi che basti una o più leggi?
          ti cito il passo

          “perchè poter esprimere la preferenza per il candidato ha dei pro e dei contro che si bilanciano ( come il modo attuale ). E’ un metodo che in passato, ad esempio, non ha impedito ai partiti di far eleggere chi volevano ( collegi preferenziali eccetera ) . Nè ha impedito alla gente di scegliere, col voto di preferenza, degli autentici filibustieri.

          L’illusione alimentata da Grillo è che una legge possa risolvere la pochezza umana. Questa è demagogia. ”

          per questo sono contro il limite alle due legislature, uno dei cavalli da battaglia M5S, così come ad alcuni punti del programma (su altri invece approvo).
          La cosa che davvero mi dà fastidio, e per la quali non ho votato M5S, è che chiunque esprima riserve, pur argomentandole, è trattato come un coglione, un servo, un venduto.

          • Non credere che sia andata a votare 5S con il cuore gonfio di gioia e la testa piena di false speranze. Non so quanti anni abbia tu ma io di primavere ne ho viste tante e di governi pure. Ho sempre sperato che qualcosa cambiasse: mi sono subita ore di comizi (liste di bugie), sono scesa in piazza a manifestare (inutilmente), ho votato i referendum (scomparsi nel vuoto cosmico)… Le RISERVE ci sono e sarebbe grave se non le avessimo ben presenti.
            Ma perché la rissa? In fondo vogliamo tutti le stesse cose, o no? Mai pensato di chi non vota M5 quello che hai scritto. Vive la difference!

      • Ti ricordo che al primo, la laurea gli è stata data perché apparteneva allo stesso partito di Hitler. Mentre il secondo, era il figlio di un famoso politico americano. Non è il titolo che conta, ma quello che c’è dietro. E nel caso dei candidati del M5S, come dicono a Firenze, “c’è tanta roba”.

        Per quanto riguarda la seconda cosa, non c’è bisogno di fare alcuna gaussiana. Anche perché non sempre questa è rappresentativa di uno spaccato della realtà. Tieni presente che per questi temi, non avrai mai in alcun partito una idea comune. E’ impossibile! Meglio avere delle persone che, con la mente e con il cuore, siano in grado di scegliere e decidere nel migliore dei modi. Oltre al fatto che sinceramente, conoscendo il M5S, su questi temi realizzerebbero un bel referendum online, ascoltando in tal modo il parere di tutta la nazione. Così, nella gaussiana, ci sarebbe anche tuo voto.

        • Se voi grillini sapeste la storia ( ed è evidente che non la sapete), sapreste anche che la prima forma di democrazia diretta fu sperimentata in Grecia, fu un fallimento e degenerò in tirannia. Ora, vi ritenete tanto bravi da riuscire a far funzionare una democrazia diretta meglio di quanto riuscirono a fare i Greci nell’antichità? ( Che erano gran signori rispetto a voi, ragazzini spocchiosi che giocate ai rivoluzionari con in tasca i vostri iPhone 5 ). Fate pure…poi dovrete rivendervi oltre all’iPhone pure le mutande, per mangiare.

    • Cara, anche Gargamella o Psiconano a me lasciavano perplessi ma pare che sia un meccanismo comunicativo che pone nel dileggio personale le proprie argomentazioni. Solo che in questo articolo si dimenticano l’insegnamento del Guru e lasciano trapelare alcune conoscenze di cultura personale che rendono la tecnica inefficace.

  20. Io sono un po’ di giorni, direi un paio di settimane, che ho deciso che uso le loro metodologie con loro. Sono dei maledetti troll del reale e come tali vanno trattati, dalle merdaccie che sono. Adesso che hanno visto che il Guru non ha intenzione di governare, del popolo se ne sbatte, dei suoi eletti se ne sbatte, parla lui con tutti ed il resto è cacca, adesso dicevo timidamente si lamentano nel blog del Guru. Cercano timidamente di farlo ragionare. Ma se ti hanno messo 15 cm di cazzo in culo è dura girarsi e dire “Ahio mi fai male, che dici rimaniamo solo amici?”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top