un blog canaglia

Altra categoria

in società by

Non so se avete capito: questi blaterano dalla mattina alla sera che le unioni omosessuali, il testamento biologico, la contraccezione, le convivenze more uxorio, la fecondazione assistita, la ricerca scientifica sugli embrioni sono crimini, delitti, abomini, omicidi, attentati alla pace, pericoli per la giustizia.
Poi, quando molestano gli altri, dicono che la propria condotta sessuale si è rivelata “al di sotto degli standard“.
Cioè: se uno di noi si mette il preservativo, si innamora di una persona del suo stesso sesso o lascia scritto che non vuole il respiratore artificiale è una specie di delinquente, mentre se uno di loro compie degli abusi sessuali si tratta semplicemente di un calo di qualità della sua prestazione professionale, un po’ come se quelli di IKEA si dimenticassero di mettere tutte le viti nel pacchetto che vi portate a casa quando comprate i loro mobili o qualcuno dei cheeseburger di McDonald’s venisse fuori senza formaggio.
Non c’è niente da fare: questi sono davvero di un’altra categoria.

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

3 Comments

    • Il che vorrebbe dire qualcosa? No, perché detto così, qualunque cosa voglia dire, non si capisce. 🙂

  1. Intanto dovrebbe essere arrestato per abusi sessuali, visto che è per questo che è stato denunciato e che ha ammesso la sua colpa.
    Poi le scuse vengono dopo.
    Non è possibile che quando un parroco di macchia di reati del genere, se la cavi con delle scuse. Non è possibile sentire che gli uomini non possono giudicarli perchè possono essere giudicati solo al cospetto di Dio.
    Intanto paghi per le leggi che hai infranto sulla Terra. Poi, quando andrai davanti al Creatore, spetterà a Lui dedicere

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from società

Al posto di Fabo

Già si sentono i rumori di fondo dell’esercito di fondamentalisti che si
Go to Top