un blog canaglia

Renzi-Putin

Una giornata particolare

in politica by

Vladimir Vladimirovič Putin, Presidente della Federazione Russa (2000-2008, 2012-in corso). Un bilancio:

26 ottobre 2002: le forze speciali russe, sotto ordine diretto di Putin, fanno irruzione nel teatro Dubrovka di Mosca uccidendo 33 terroristi ceceni e 129 ostaggi di nazionalità varia. Più di 700 persone rimangono avvelenate dal gas usato dai militari nel corso del blitz.

25 ottobre 2003: il magnate del petrolio Michail Borisovič Khodorkovskij viene arrestato per frode fiscale e condannato a nove anni di prigione. Pochi mesi prima dell’arresto,  aveva accusato di corruzione l’entourage di Putin nel corso di una trasmissione televisiva.

7 ottobre 2006: Anna Stepanovna Politkovskaja, giornalista del quotidiano Novaja Gazeta, viene assassinata a causa delle indagini che stava conducendo sulle violenze e gli abusi commessi in Cecenia dalla forze filo-putiniane.

23 novembre 2006: l’ex-agente segreto Aleksandr Val’terovič Litvinenko muore in seguito all’avvelenamento da radiazione da polonio 210 somministrategli da ex colleghi del KGB durante una cena in un ristorante londinese. Litivinenko aveva da poco accusato pubblicamente il presidente Putin di essere il mandante dell’omicidio di Anna Politkovskaja.

9 agosto 2008: la Federazione russa invade la Georgia. Alla fine del conflitto viene instaurato un governo fantoccio in Ossezia del Sud e Abcasia.

17 agosto 2012: Le attiviste politiche Maria Vladimirovna Alyokhina e Nadežda Andreevna Tolokonnikova, membri del collettivo punk Pussy Riot, vengono condannate dal Tribunale distrettuale di Mosca a due anni di lavori forzati in Siberia per aver inscenato una protesta anti-Putin nella cattedrale moscovita del Cristo Redentore.

26 febbraio 2014: le forze armate russe, indossando uniformi di copertura e spacciandosi per milizie locali, danno inizio all’occupazione della penisola di Crimea, regione appartenente all’Ucraina.

22 agosto 2014: migliaia di soldati privi di insegne e artiglieria pesante proveniente dai territori russi varcano il confine ucraino a sostegno ai separatisti filo-russi delle regioni di Donetsk, Luhansk e Kharkiv. Dall’inizio delle ostilità in Ucraina orientale (6 aprile 2014) si stimano circa 6.000 vittime tra militari e civili.

27 febbraio 2015: il politico liberale Boris Efimovič Nemzov, da anni oppositore di Putin, viene ucciso in un agguato nelle strade di Mosca mentre rientrava da una cena in compagnia della fidanzata.

15 marzo 2015: nel corso di un’intervista al documentario Crimea: the road to Motherland, Putin dichiara di essere stato pronto a mettere in allerta le forze nucleari del Paese in caso di intervento americano nella crisi di Crimea.

 

E così via.

Ora, io capisco la diplomazia, la realpolitik, il partenariato economico, la politica di distensione, ecc. Però che il nostro Presidente del Consiglio abbia il coraggio di ridere e scherzare con un personaggino del genere…ecco, a me mette un po’ i brividi.

Nato nella Somalia italiana nel 1909, si dedica giovanissimo all'antropologia lombrosiana e alla frenologia. Dopo aver contribuito alla fondazione di Latina, nel 1938 fugge in Argentina con Ettore Majorana poiché non condivide la linea morbida di Mussolini sul banditismo molisano. Rientrato in Italia negli anni '70 in seguito a una scommessa persa con Cesare Battisti, si converte allo stragismo mafioso e alla briscola chiamata. Tra i fondatori occulti di Grom, oggi passa la maggior parte del suo tempo refreshando la pagina facebook di Marco Mengoni.

17 Comments

  1. intanto complimenti per il titolo-citazione, poi però devo fare due osservazioni:
    – hai traslasciato l’appoggio di Putin al dittatore-padre-padrone della Cecenia Kadyrov., le leggi anti gay e contro le ONG straniere.
    – dire che la federazione russa invase la Giorgia non è esatto, fu l’esercito georgiano pensando di avere l’appoggio della NATO ad invadere il territorio dell’Ossezia del Sud, territorio da anni autonomo e con la presenza di basi russe e Putin ovviamente rispose di conseguenza.

    • Grazie matteoZ per il commento, hai ragione su entrambi i punti, ma vorrei specificare che:

      -la lista delle malefatte di Putin è in effetti abbastanza lunga, purtroppo per rendere il post leggibile mi sono limitate a citarne alcune, quelle a mio parere più “eclatanti”;

      -se è vero che la Georgia fu la prima a lanciare l’attacco, tuttavia pare che ci fossero stato provacazioni precedenti (leggi: bombardamenti) da parte dell’Ossezia. In ogni caso la tempestività dell’intervento russo – un vero e proprio blitz – pone molti dubbi sulle manovre del Cremlino.

  2. L’articolo ed i commenti su quanto fatto da Putin sono alquanto fuorvianti e deviati.
    Sono sicuro che NESSUNO di voi sia mai stato in Russia o in Ucraina almeno negli ultimi 10 anni. Io invece ci sono stato molte volte (centinaia) in 15 anni di viaggi, per lavoro. Sò quello che era la Russia dopo il crollo e sò che cosa è ora. Riguardo alla guerra di Ucraina, voi non vi rendete conto che questa guerra è stata messa in opera dagli US con forze NATO per destabilizzare l’Ucraina e farne un bagno di sangue per poi poterne giustificare un’intervento più “importante” (non sò se vi siete resi conto che ci stanno chiedendo di andare in guerra contro la Russia). Quanti di voi sono pronti per una guerra termonucleare? E siete sicuri che i “cattivi” sono quelli che stanno a Mosca? Non stiamo già pagando salatissimo la dominazione Statunitense, che ci sta facendo pagare la sua crisi finanziaria, che vuole perforare il nostro terreno per poi venderci il nostro gas e che tra poco con il trattato di “libero” scambio commerciale vuole riempirci di porcheria OGM e quantaltro? Ma c’è qualcuno che capisce qualcosa in questo cazzo di Blog?

    • Quello che non hanno capito, secondo me, è che la realtà non ha un solo punto di vista. Sarebbe interessante per l’articolista cercare di ripercorrere gli eventi a ritroso con più attenzione per vedere se incontrano un punto in comune… e sì, il punto in comune sono sempre gli interessi geopolitici inglesi, arabi ed americani (e francesi) nel mondo. Noi italiani poveracci, da buoni vassalli, non siamo in grado di prendere decisioni per i nostri interessi a partire dai migranti, passando per la politca estera e per i nostri interessi economici in Russia. Non sarà un angioletto Putin, ma i suoi avversari sono proprio diavoli del nostro tempo: http://www.controinformazione.info/dallabbattimento-di-un-aereo-britannico-in-iraq-viene-allo-scoperto-il-doppio-gioco-delle-forze-anglo-americane-in-iraq-ed-in-siria/
      E per carità di Dio non informatevi tramite i media tradizionali, loro son solo forieri degli interessi dei loro dirigenti… (Qualche notizia dell’aereo abbattuto in Ucraina?)
      (comunque il premier Georgiano del 2008 ricercato per omicidio nel proprio paese è stato messo governatore ad Odessa -governatore di un altro stato?!- ai confini della Transinistra, luogo interessante da monitorare i prossimi mesi visto che ci sono basi militari russe lì)

  3. Seconde me o hai la faccia di culo o trovi le informazioni su Topolino. Tanto per citarne alcune:

    17 agosto 2012: Le attiviste politiche Maria Vladimirovna Alyokhina e Nadežda Andreevna Tolokonnikova, membri del collettivo punk Pussy Riot….

    Attiviste politiche?

    22 agosto 2014: migliaia di soldati privi di insegne e artiglieria pesante proveniente dai territori russi varcano il confine ucraino a sostegno ai separatisti filo-russi delle regioni di Donetsk, Luhansk e Kharkiv. Dall’inizio delle ostilità in Ucraina orientale (6 aprile 2014) si stimano circa 6.000 vittime tra militari e civili.

    Eh? A me risulta ci siano 5 rapporti degli osservatori dell’OECD che certificano che nessun militare russo abbia mai varcato i confini.Da dove l’hai presa sta informazione? C’e’ pure l’intervista un generale Ucraino che ammetta che non ci sobo truppe russe coinvolte nei combattimenti (http://www.globalresearch.ca/ukrainian-government-no-russian-troops-are-fighting-against-us-sanctions-against-russia-based-on-falshoods/5428523) . Supporti forse il governo nazista di Kiev che bombarda scuole, asili, ospedali e acquedotti? Quelli del battaglione Azov? Quelli che hanno mandato un SU35 ad abbattere il volo MH17?

    Vuoi dimostare che Putin e’ un becero assassino ex KGB? Ne hai tanto di materiale da far paura, ma cerca almeno di essere preciso o di citare le fonti.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

Go to Top