un blog canaglia

Una birra all’aperto

in politica/società by

Poi, a un certo punto, succede che la città di un sindaco che si è fatto eleggere puntando tutto sulla sicurezza, e che in ragione della sicurezza ha governato a colpi di ordinanze impedendo ai cittadini di bere per strada, di andarsene in giro a torso nudo e di svolgere altre pericolosissime attività, finisce nella “morsa dei casalesi” che la stanno accuratamente dividendo in zone “con la forza del brand”.
Di tal che, si direbbe, il risultato finale della vicenda è più o meno questo: la libertà dei cittadini è diminuita, ma insieme ad essa è diminuita pure la sicurezza, in un fantastico modello in cui la gente ci rimette due volte e buonanotte al cazzo.
Ora, io mi domando: è possibile considerare non dico positivo, ma vagamente passabile, il mandato di un sindaco che ha ottenuto questo popò di risultato proprio sul tema che fu il pezzo forte della sua campagna elettorale? Inoltre: se Alemanno dovesse ricandidarsi tornerà a puntare sulla sicurezza della città e sui mille progetti (sic) che avrebbe in testa per migliorarla? Ma soprattutto: nel frattempo, già che a quanto pare il problema sono i casalesi e visto che il tempo è ancora mite, non è che noi poveri cristi potremmo almeno farci una birra all’aperto?

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top