un blog canaglia

Tag archive

petizioni

Bella, ciao…

in politica by

Sarebbe interessante sapere cosa pensano quelli che gridano all’assalto alla libertà di pensiero perché una ragazza di 20 anni raccoglie firme per chiudere il programma di Belen, della decisione del prefetto di Pordenone di vietare il canto di Bella Ciao in piazza durante la manifestazione del 25 aprile.

Così per sapere se la libertà di manifestazione del pensiero la si tira fuori sempre e solo strumentalmente, contro i presunti benpensanti “presuntamente” di sinistra, oppure se la si difende anche quando un’autorità pubblica decide di vietare di festeggiare la Liberazione cantando una delle canzoni simbolo della Resistenza (di tutta la Resistenza, Bella Ciao non è riconducibile a una specifica frazione politica della Resistenza a differenza, ad esempio, di Fischia il Vento).

Se la si difende anche in questo secondo caso, sarebbe quindi il caso di domandarsi il perché di questo silenzio da parte degli altrimenti solerti difensori della libertà di manifestazione del pensiero.

Forza Belen!

in politica/società by

Non ho visto il programma di Belen. Non me ne frega niente del programma di Belen. Considero Belen una ragazza in gamba, in grado di conquistarsi ampi spazi grazie alla sua personalita’ – che e’, rispetto alla media, piu’ rilevante del suo essere una donna avvenente.

Ma tutto questo non c’entra. Se anche Belen Rodriguez fosse una coprofaga, una cafona, una negazionista, difenderei il suo diritto di resistere alla censura. Specialmente se la censura viene da una benpensante, tale Camilla, che in nome della difesa dal pensiero “omologato e omologante” non trova di meglio che proporre un bel bavaglio. Neanche si rende conto di avere tra le mani una gigantesca contraddizione. Come gli ayatollah, che ritengono o quantomeno dichiarano di agire in difesa della dignita’ della donna quando ne limitano le liberta’, certe femministe ritengono naturale combattere modelli da loro non condivisi umiliando la liberta’ di chi, senza esservi costretta, fa riferimento ad altri valori, schemi, stili di vita.

Io, che forse ho ed avro’ sempre valori differenti e condurro’ una vita mossa da motivazioni sideralmente lontane da quelle del giro di Belen, non posso comunque che sentirmi offeso da iniziative come quelle di questa tale Camilla. Siamo in grado, da soli, di stabilire cosa ci vada meglio. Possediamo – chi di noi ha il televisore – anche un telecomando. E se possiamo utilizzarlo per evitare di deliziarci con la farfallina di Belen, non possiamo di sicuro utilizzarlo per sottrarci all’intolleranza totalitaria di certe teste vuote.

01-00218407000130

Go to Top