sovraccumulo

La sovraccumulazione è la divinità dei nostri giorni

in internet/società by

 A change of speed, a change of style.
A change of scene, with no regrets,
A chance to watch, admire the distance,
Still occupied, though you forget.

 

### La sovraccumulazione ansiogena è ormai a tutti gli effetti la vera e trasversale divinità dei nostri giorni.

Different colors, different shades,
Over each mistakes were made.
I took the blame.
Directionless so plain to see,
A loaded gun won’t set you free.
So you say.

20151103_231827

Troppi input. Troppe cose da fare.

Rispondo a questo, rispondo a quell’altro.

Scrivo le mail, attendo riscontro.

Parlo con questo, prendo appuntamento con quell’altro, rimando l’altro ancora (a quando?).

(Non mi va di fare niente).

Consulto l’agenda, verifico disponibilità.

Tu potresti per martedì mattina?“.

Ok giovedì sera?

Cazzo non rispondi?!

Faccio il primo incontro. Mi dirigo verso il secondo che è in ritardo. Il terzo salta.

Non ho finito e devo già iniziare altro.

Sono in ritardo.

Non ho i giusti riscontri.

Rispettare le scadenze, ma sono in ritardo.

Inventare scuse.

(Negli intermezzi fare la morale agli altri sul senso del dovere).

Aspettare risposte.

We’ll share a drink and step outside,
An angry voice and one who cried,
‘We’ll give you everything and more,
The strain’s too much, can’t take much more.’
Oh, I’ve walked on water, run through fire,
Can’t seem to feel it anymore.

Pigia, colpisci i tasti più veloce che puoi.

L’attesa però non è parimenti veloce.

L’attesa sta ferma. L’attesa non si muove, è ferma peggio di un pavimento.

L’esorcizzo schiacciando tasti su altri fronti, ma è roba alleviante solo immediata, e così finisco invece col creare altre attese. Accumuli di attese. Gerarchie di attese.

Ho un corpo ed una mente violentati senza che nessuno mi abbia messo le mani addosso.

Rido socialmente inappuntabile ma lo sento che mi crescono e mi salgono reazioni eccessive da mimetizzare abilmente.

La lingua vuole ingoiarsi.

Non lo dico in giro.

In giro simulo consolidata matura accettazione.

It was me, waiting for me,
Hoping for something more,
Me, seeing me this time,
hoping for something else.*

Quelli fuori, e quegli altri sotto.

20151104_003133

*New Dawn Fades, Joy Division

**Mirror mirror on the wall, C. Bukowski

Soundtrack1:’Pe dinte e viche addò nun trase o mare’, Almamegretta

Soundtrack2:’Spanish Sahara’, Foals

Soundtrack3:’All of a Sudden I miss Everyone’, Explosions in the Sky

Soundtrack4:’Peace of Mind’, Blue Cheer

Soundtrack5:’The Psychedelic Sound of The 13th Floor Elevators’,  The 13th Floor Elevators

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*