sotto lo sguardo severo dell’Europa

in internet/società by

C’è stato un momento, non saprei bene dirvi quando, in cui un nutrito numero di persone ha completamente perso il lume della ragione. E no, non sto parlando di quando inspiegabilmente ci convincemmo che Mariastella Gelmini fosse Ministro della Repubblica Italiana.
Sto parlando del fatto che, se su Facebook cercate una determinata parola, otterrete tutta una serie di risultati. Quale parola? Quali risultati?
Andiamo a vedere assieme, miei giovani amici:

Sborrare dai terrazzi.
SBORRARE per cambiare il corso degli eventi
Sborrare per fermare il declino
Sborrare sui capelli di Gianroberto Casaleggio
Sborrare sul dorso a barbara d’urso
Sborrare A Ciel Sereno
Sborrare sul pandoro
Sborrare sotto lo sguardo severo dell’Europa.
Sborrare sotto mentite spoglie
SBORRARE alla Mexes, in rovesciata
Sborrare su tutti i cappellini della regina Elisabetta.
Sborrare sulle strisce blu per non pagare il parcheggio
Sborrare nella stratosfera
Sborrare a nido d’ape
Sborrare da Asporto
Sborrare dappertutto, contro tutto e contro tutti
SBORRARE a tempo indeterminato
Sborrare in tenuta catarifrangente
Sborrare sulla mucca di fruttolo
Sborrare sulle pellicce delle anziane in fila alle poste
Sborrare per credere.
Sborrare a Natale sull’Isola di Pasqua.
Sborrare sulla luna
Sborrare in comode rate mensili
Sborrare a ritmo di musica GOA dentro una Fiat Ritmo
Sborrare in tasca alla gente 
Sborrare Senza Esclusioni Di Colpi
Sborrare Invano SUL Divano
Sborrare come il Fuhrer 
Sborrare Sui Funghi Velenosi X Renderli Inoffensivi
Sborrare sulla scheda elettorale
Sborrare Su Calamità Naturali
Sborrare Piangendo Alla Marco Masini
Sborrare in SI Bemolle
Sborrare In Maniera Infingarda
Sborrare Sui Geroglifici 
Sborrare per Par Condicio
Sborrare Contro I Mulini a Vento

Bene. Immagino che il concetto, a questo punto, vi sia chiaro.
Ma non finisce qui. Perché, se pensate che le persone che hanno creato queste pagine siano persone quantomeno bizzarre, c’è qualcuno che riesce a batterli. Qualcuno che non si rende minimamente conto del luogo dove si trova, delle cose che dice, degli eventi, probabilmente della sua stessa vita.

Ecco a voi

dorso durso

Nato e cresciuto tra la provincia di Napoli e quella di Salerno, amo i loro lati positivi e odio quelli negativi. Dice: e grazie arcangelo. No no, provate a parlare con chi ci vive. Dal 2000 mi trovo stabilmente a Roma, dove ho cambiato idea diverse volte, credendo che sia questa la vera chiave. Vi amo tutti.

12 Comments

  1. “Qualcuno che non si rende minimamente conto del luogo dove si trova, delle cose che dice, degli eventi, probabilmente della sua stessa vita.” – e che però magari poi vota pure, o si riproduce…

      • Ma magari provare ogni tanto a farvi una risata ?? la vita è breve e magari domani vi svegliate freddi !! fatevi una risata ogni tanto … !! non si guadagna nulla a fare i moralisti su internet …

        • è la delusione che mi ha spinto a scendere in campo. Libernazione è il blog che amo. Qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti. Qui ho imparato, da Capriccioli e dalla vita, il mio mestiere di blogger. Qui ho anche appreso la passione per la libertà. Ho scelto di scendere in campo, e di occuparmi dei post pubblici, perché non voglio vivere in un blog illiberale governato da forze immature e da uomini legati a doppio filo a un passato politicamente ed economicamente fallimentare.

  2. manca colpevolmente, tra i link alle pagine sulla “Sborra”, una menzione speciale all`unica pagina creata ed amministrada da una donna : “Sborrare sulle crêpes e spacciarlo per ottimo sciroppo al cocco”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*