un blog canaglia

CARTOLINA-WEB-nichi

Si è sempre froci col culo degli altri

in società by

Si è sempre froci col culo degli altri, diceva un tale. Ma qui i veri froci invadenti sono piuttosto gli eterosessuali dichiarati, i difensori della “vita” senza se e senza ma – ma quale vita? –, insomma tutti quelli che in questi giorni se la stanno prendendo con Nichi Vendola e la sua scelta di ricorrere a un utero in affitto con il compagno Ed Testa.

Lasciando perdere il solito sudiciume cattolico, tanto sappiamo come sono fatti, quel che preoccupa sono le masse ipoteticamente laiche che si permettono di giudicare la scelta di un individuo sulla base di presunti principi universali, e che di universale hanno in realtà ben poco. Fra questi Beppe Grillo, che si dice “spaventato” dalla leggerezza (?) di Vendola e del fenomeno “low cost” tipico della contemporaneità: tutto è in vendita di questi tempi, signora mia, che schifo i ricchi occidentali annoiati che vanno a comprarsi un figlio all’estero.

“Capricci da ricchioni,” li definiva qualche giorno fa un mio amico, come se appunto il desiderio di paternità si limitasse a una semplice voglia da checca, una moda passeggera da soddisfare il prima possibile a suon di contanti. Come se l’emotività, l’interiorità, di una persona si limitasse alla sfera del consumo, e i bisogni dell’anima fossero tutto sommato elementi di secondo piano rispetto al contorno socio-economico – figurati poi quando si parla di froci. Il desiderio è, nella migliore delle ipotesi, ignorato o, nella peggiore, additato come potenzialmente pericoloso, al limite del vizio.

Così, i crociati della vita che non esitano a battersi in nome della dignità umana sono altrettanto propensi a dimenticarsi l’elemento costitutivo della nostra umanità: i desideri, i sogni, le aspettative. Tutto questo certo non semplifica la questione dell’utero in affitto, ma è una variante che non può essere ignorata quando si parla di diritti – quelli veri, non i deliri terzomondisti dei fuffologi da bar scandalizzati per le madri “in vendita”. Ci giochiamo la nostra umanità sul piano delle emozioni e dei sentimenti, non su questioni di principio.

Tutto il resto è pura ipocrisia.

Nato nella Somalia italiana nel 1909, si dedica giovanissimo all'antropologia lombrosiana e alla frenologia. Dopo aver contribuito alla fondazione di Latina, nel 1938 fugge in Argentina con Ettore Majorana poiché non condivide la linea morbida di Mussolini sul banditismo molisano. Rientrato in Italia negli anni '70 in seguito a una scommessa persa con Cesare Battisti, si converte allo stragismo mafioso e alla briscola chiamata. Tra i fondatori occulti di Grom, oggi passa la maggior parte del suo tempo refreshando la pagina facebook di Marco Mengoni.

12 Comments

  1. Perché meravigliarsi, il denaro compra tutto. Niki Vendola non è molto differente da quegli uomini europei che praticano turismo sessuale nei paesi più poveri.
    Anche quelle bimbe hanno bisogno di campare, “ben” vengano i vecchi europei che con un po’ di sesso riescono a non farle morire di fame.
    Qualcuno mi spiega come siamo giunti a questo degrado?

    • Ah quindi adottare un bambino e aprofittare sessualmente di un bambino è la stessa cosa. Bizzarro, devo aver perso qualche passaggio. Oppure abbiamo scale di valori parecchio distanti

      • Hey tu, anonimo, non farmi dire ciò che non ho scritto.
        Pagare un’estranea per mandare avanti una gravidanza al tuo posto non vuol dire adottare. Io sono favorevole all’adozione.
        Sì, hai perso qualche passaggio.

        • Hey tu pseudonimo, Vendola di fatto adotterà il bambino che è figlio naturale del suo compagno. Non ha commesso alcuna illegalità, mentre chi compie turismo sessuale commette un’illegalità e anche piuttosto grave. Vendola è differente da quei signori lì e non è una differenza da poco

          • vendola ha commesso una illegalità: importazione di un bene proveniente da attività illegale.
            Esempio: in slovenia é legale la caccia all’ orso, tu li lo puoi uccidere, ma se vieni in italia con la sua carne, vieni denunciato perchè in italia la caccia all’ orso é illegale. Stessa cosa per l’ utero in affitto. Usufruito all’ estero dove é legale, il prodotto portato in italia dove la pratica é illegale.

          • Però resto dell’idea che sia molto diverso dal dire che ha praticato turismo sessuale

  2. Nessun “genitore” acquisisce il diritto di possesso dei propri figli (anche se a giudicare da taluni comportamenti non sembrerebbe così). Con questa pratica però ci si riduce semplicemente a considerare l’essere umano (donna) la migliore incubatrice per una nascita “on demand”. Questo è l’unico scoglio mentale, etico e morale che non riesco a superare, soprattutto quando alla fine scopri che nulla si mette in moto senza la opportuna pecunia.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from società

Go to Top