9405868_1280x720

Senza Ricetta

in politica/società by

Comunicato Agenzia Italiana del Farmaco – (GU Serie Generale n.52 del 3-3-2016):

Estratto determina V&A/219 del 1° febbraio 2016

“La modifica e’ relativa al medicinale NORLEVO e alle confezioni sotto elencate:

034884041 – 2 Cpr In Blister Pvc/Al Da 0,750 Mg
034884066 – “1,5 Mg Compresse” 1 Compressa In Blister Pvc/Pe/Pvdc/Al

Titolare AIC: LABORATOIRE HRA PHARMA

E’ autorizzata la modifica del regime di fornitura da: medicinale soggetto a prescrizione medica da rinnovare volta per volta – RNR a: medicinale non soggetto a prescrizione medica – SOP (per le pazienti di eta’ pari o superiore a 18 anni) e medicinale soggetto a prescrizione medica da rinnovare volta per volta – RNR (per le pazienti di eta’ inferiore a 18 anni).”

Quindi, in sentesi, la pillola del giorno dopo è disponibile, per le maggiorenni, senza ricetta medica.

Per dovere di cronaca, ricordiamo anche che l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) pubblicò sulla Gazzetta Ufficiale dell’8 maggio 2015 la delibera che permette, per le maggiorenni, la vendita della Ellaone, la pillola dei 5 giorni dopo, senza prescrizione medica e senza l’ obbligo di test di gravidanza.

Quindi, keep calm e farmacia.

Soundtrack1:’Voglio una pelle splendida’, Afterhours

5 Comments

  1. Rispetto per l’immenso Dono della vita, Amore: concetti che di certo non troveremo scritti nel bugiardino di questi farmaci.

    • Credo che la vita e il concepimento siano Doni, Atti di infinito amore di Dio per l’uomo. Lo è anche il rapporto sessuale con la persona amata, ma quando in seguito a questo andiamo a usare la “pillola del giorno dopo”, credo compiamo un atto contro la vita, contro quei Doni che abbiamo ricevuto e che molti, purtroppo, non hanno potuto avere. Ho pubblicato ieri un video in cui un bimbo appena nato, accarezzato dalla mamma, mentre dorme, sorride in una bellezza così grande che si può percepire la meraviglia di tale Dono.
      Questo non vuol dire giudicare chi ne ha fatto uso o chi vorrebbe farne uso, anche perché mi rendo conto che le motivazioni che spingono ad utilizzare tale pillola possono anche essere drammatiche: sofferenza, soprusi, sconforto. Ritengo che bisognerebbe piuttosto aiutare chi è andato incontro a queste esperienze, ma anche chi si avvicina con leggerezza all’opzione della pillola, sostenendolo, guidandolo e non abbandonandolo come spesso succede, mettendolo da parte come un esiliato, poiché anche questo sarebbe un atto di non amore.
      Ognuno è libero nelle proprie scelte, ma sento la necessità di comunicare quanto bella, misteriosa e piena d’Amore sia la vita.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*