un blog canaglia

Sanremo canaglie: guardare Sanremo con libernazione

in musica by

Allora, ragazzi: ieri sera noi di Libernazione, insieme a un mucchio di altre persone, ci siamo incontrati in questo posto per guardare e commentare Sanremo insieme. Debbo dire che ne sono venute fuori due o tre ore divertenti, ragion per cui abbiamo deciso di replicare stasera, e se ci regge la pompa anche venerdì e sabato.
Quindi, se avete voglia di cazzeggiare insieme a noi, fate una cosa: iscrivetevi all’evento, aspettate le 21, aprite Facebook e mettevi comodi.
Nel darvi appuntamento a più tardi, vi lascio con un piccolo estratto di quello che ci siamo detti ieri.
Dai, ci vediamo dopo.

Caro Capriccioli, sono Gramellini, ti scrivo perché l’altro giorno ero a passeggio per dei filari di vite in Romagna e a un certo punto volevo fare la cacca. Allora ho fatto la cacca, ed effettivamente era tanta cacca, e poi mi sono pulito con foglie di vite strappate dalle viti romagnole ed ho pensato: “che miracolo la Natura che vi dà l’uva per fare il vino ma anche le foglie per pulirci il sedere”. E mi sono detto: “che gran Paese saremmo, senza questi politici!” (Libero Ab Sinthe Gramellino)

La mia generazione è a spasso come nubi sul Gran Sasso. Behvabbè ciao. (Laura Di Donato)

Comunque datemi le sorelle Kessler, un nano, una batteria per auto, del sale grosso da cucina, un megafono e vedete come vi risveglio la serata. (Canimorti)

Per Fazio sono tutti ‘momenti bellissimi’. Ma che merda di vita fa? (Daniele Sensi)
Calcola che Fazio lo tengono chiuso in una stanza tutto il tempo come Oldboy e lo liberano solo per questi eventi. Dopo per forza. (Canimorti)

Scusate, Mimmo m’ha promesso 50 euro. Trattoria da Mimmo, Menù pranzo 12,50 euro – Antipasto all’italiana, Primo a scelta, secondo, contorno, pane, acqua, vino e caffè. Via Nino D’Angelo, Portici (NA). Chiuso il lunedì. (Roberto Sassi)

Adesso la Litizzetto fa una battuta e Clemente Russo le sfonda il cranio. (Canimorti)

Per votare la canzone di Claudio Baglioni mandate un commento con scritto 1!! a beppegrillo.it (Aioros)

Credo che ci sia un equivoco: il direttore d’orchestra è chiaramente Giachetti.(Martina Anzini)

Baglioni piange e le lacrime gli scendono dalle orecchie. (Beatrice Dondi)

Questa cosa della donna di Baglioni che gli scompiglia i fogli prima di lasciarlo l’ho sempre trovata una cosa sadica. (Metilparaben)

Ammazza però intonato Renato Balestra (Mita Borgogno)

La Snai dà la stecca di Baglioni a 2.40. (Roberto Sassi)

E comunque indossa il botox con una certa scioltezza. (Elisa Moroni)

Ma soprattutto perché Noemi ha una gruccia intorno al collo? (Luisa Simeone)
Credo sia per migliorare la ricezione audio. (Aioros)

Lo sapevate che Gian Antonio Stella nel gozzo ha provviste per sopravvivere anche fino a due mesi e mezzo? (Canimorti)

Giovanardi in che categoria è? (Giuseppe Celano)

Leggenda vuole che se si guarda il video integrale di Sanremo dall’inizio le immagini siano perfettamente sincronizzate con quello dell’86. (Aioros)

Come giustificare questa crudeltà nei confronti della vecchiaia? Liberate Franca Valeri adesso!” (Libero Ab Sinthe Gramellino)

Ron è stato pettinato da Noemi. (Metilparaben)
Con il napalm. (Silvia Belli)

Questa canzone di Rubino è sufficientemente carina da poter ambire all’ultimo posto. (Beatrice Dondi)

Ma tutta la sera sta bellezza e sta bruttezza. Nel ventennio costruivano città bellissime e allora? (Luisa Simeone)

Occhi e orecchie aperte, il prossimo è Burzum con la testa di Papa Francesco. (Giuseppe Celano)

La bravura di Sinigallia è dovuta al fatto che lui in realtà è Aragozzini. (Platano Sorrentino)

Oddio, quando ha detto Tiromancino ho pensato che arrivasse Zampaglione. Che brutto momento madonnina mia. (Canimorti)

Il più grande cantautore del pianeta fa la cover di Across the Universe, sobboni tutti così. (Luisa Simeone)
Io sono solo il secondo più grande cantautore del pianeta e quindi al massimo vi faccio Fiori Rosa Fiori di Pesco. (Canimorti)

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

1 Comment

  1. Se penso che per fare queste battute, dovete sorbirvi tutta la trasmissione, avete la mia comprensione più completa. Altro che lavori penosi!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from musica

Go to Top