un blog canaglia

Pacificare il nulla

in politica by

Non so a voi, ma a me ‘sta parola “pacificazione“, che Cicchitto ha avuto l’alzata d’ingegno di utilizzare per designare la possibilità di un accordo tra PD e PdL, pare un’enormità bella e buona.
Voglio dire: due fazioni che si “pacificano” sono due fazioni che nel bene o nel male hanno compiuto qualcosa di rilevante. Magari brutto, orribile, efferato, ma rilevante.
Invece, per come la vedo io, le due parti in causa sono accomunate dalla singolare caratteristica di aver entrambe rappresentato, nell’ultimo ventennio, qualcosa di molto vicino allo zero assoluto.
E allora, capirete, a uno viene il sospetto che la scelta del verbo “pacificare” serva esclusivamente ad ammantare quello zero di qualche improbabile significato; ad evocare l’idea di una battaglia che non è stata mai combattuta; a mettere in scena, senza alcuna ragione plausibile, la finzione di uno scontro che non ha mai avuto luogo, appuntandosene al petto le medaglie senza aver mai neppure immaginato di cimentarvisi.
Dia retta, Cicchitto, non si appropri di parole di cui non siete all’altezza: “pacificare” il nulla con il nulla è un’operazione che non ha nulla a che vedere con la politica, ma riguarda più propriamente la sfera dell’esoterismo.
Roba da maghi, fattucchiere, alchimisti.
Voi, con tutto il rispetto, non siete stati capace di essere neanche quello.

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

4 Comments

  1. Sapevo che imperversava il festival del ” sono tutti uguali” ma questo è il secondo articolo che spiana le montagne per far apparire il deserto. A quando ” pollo e bistecca sono Identici”?

  2. Sono io ad essere troppo intelligente (sto scherzando) oppure è evidente che pacificazione significa semplicemente / esclusivamente / chiaramente / indubitabilmente / al di la di ogni ragionevole dubbio / niente di meno che …. impunità garantita per il capo.

    Concordo con il commento del Suonatore Jones: qual’è la sintesi del tuo posto, Capriccioli?

  3. Non è vero che non hanno fatto nulla.
    Sono stati a tavola, e hanno divorato tutto il possibile.
    Resta ancora qualcosa da divorare?
    Evidentemente sì.
    Per questo si stanno ‘pacificando’.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top