un blog canaglia

Non c’è altro

in società by

Del resto, riflettendoci bene, non si tratta mica del “diritto a morire” come si preferisce.
Messa giù così, tanto per cambiare, la questione rischia di diventare speciosa e apre la strada a una selva di interminabili e ridondanti discussioni.
Si tratta semplicemente del diritto spettante a ciascun individuo capace di intendere e volere di fare quello che gli pare e piace, con l’unico limite che ciò che fa non leda i diritti e la libertà altrui.
Se le suddette condizioni sono realizzate, quale sia l’oggetto di quella decisione è del tutto irrilevante, così com’è irrilevante l’atteggiamento personale e il personale punto di vista degli altri sulla questione.
Perché gli altri, beninteso individualmente, saranno liberissimi di declinare i loro convincimenti come meglio credono quando toccherà a loro, magari scegliendo una strada diversa e una diversa soluzione.
Non c’è altro, o non dovrebbe esserci altro, in uno stato di diritto.

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

2 Comments

  1. Banchetto Uaar a Torino su raccolta firme per proposta di legge su eutanasia e testamento biologico.
    Porgiamo un volantino ad un passante. E lui ci fa:
    “No, no, io voglio vivere”.
    Uno che ha capito tutto.
    Che tristezza.

  2. Si sta giocando sulle parole. A mio parere il secondo capoverso smentisce il primo. Se l’eutanasia è semplicemente uno dei tanti diritti spettanti a ciascun individuo capace di intendere e di volere, (ed io sono d’accodo) il diritto di morire è uno di questi diritti e come tale va dichiarato e trattato.
    Quello che lascia un perplessi è l’attuazione di questo diritto in una società come la nostra, arretrata e cattolica.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from società

Al posto di Fabo

Già si sentono i rumori di fondo dell’esercito di fondamentalisti che si
Go to Top