Interstellar e i cognomi

in Micropost by

Parliamo un attimo di Interstellar.

Non della trama, là son bravi tutti a criticare, a dire che non ci si capisce una mazza e altre amenità.

Seguitemi: il personaggio di Matthew McConaughey si chiama Cooper. Tutti lo chiamano Cooper: pure i figli.

Ma Cooper è un cognome. Gli astronauti sulle tute hanno tutti il cognome: Anne Hathaway, quello che invecchia, il tizio di Hunger Games, Will Hunting.

Quindi i figli di Cooper si chiamano Murphy Cooper e Tom Cooper.

Ora, mi spiegate perché il nipote di Cooper senior, il figlio di Tom, lo chiamano tutti ‘Cooper’, pure i genitori? Cioè, questo ragazzino si chiama ‘Cooper Cooper’?

Ma santo iddio Nolan.

Nasce a Frascati nell’85. Vive, mangia e dorme a Roma. Ha una casa tutta sua. Ascolta la musica, specialmente le canzoni, e guarda molto cinema. Possiede una laurea in lettere di sua proprietà e ha scritto una tesi su Herzog, il quale ha dovuto farsela cancellare con un doloroso e dispendioso metodo laser. "Remember: there are no stupid questions, just stupid people." (Herbert Garrison, South Park)

4 Comments

  1. Nessuna risposta che privi a essere seria?
    Io da ingenuo ho pensato volesse dare al protagonista un tono di distaccamento da tutti, Cooper non vive davvero bene con nessuno, vuole bene alla figlia solo perchè non c’è la madre (vedi Elettra) e così utilizzando un passaggio di generazione vuole far rivedere i cicli rompipalle della vita, chiamando anche il nipote allo stesso identico modo da tutti. Quel piccolo Cooper dovrà sorbirsi addosso ancora più passato genetico/istintivo del suo predecessore, ma il film è finito bene! Cooper è ritornato che è ancora giovane e figo, nel 2 prevedo un bel conflitto evolutivo tra nonno e nipote.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*