un blog canaglia

Manca solo il coprifuoco

in politica by

Vediamo se ho capito: siccome non si è in grado di reprimere adeguatamente la sparuta minoranza di cittadini che compie dei reati dopo aver consumato sostanze alcoliche, si vieta a tutti -e quindi anche alla stragrande maggioranza dei cittadini che non hanno mai commesso alcun reato- di bere dopo le ventitré; con ciò sottraendo ai secondi qualsiasi motivo valido per uscire di casa -a che pro andare a farsi un giro se non ci si può neanche fare una birra al fresco?- e perciò consegnando la città nelle mani dei primi -se uno non si fa scrupoli a stuprare una donna, figurarsi a violare un”ordinanza comunale-, i quali saranno liberi di compiere le loro imprese senza avere tra i coglioni l”intralcio delle persone perbene; il tutto, tanto per mettere la ciliegina sulla torta, causando un notevole danno economico agli operatori del settore e quindi alla crescita del PIL, di cui in un periodo di crisi come questo ci si riempie la bocca un giorno sì e l”altro pure.

Insomma, per ammazzare definitivamente questa città manca solo il coprifuoco.

Coraggio, sindaco Alemanno, lo proclami. Ci dia il colpo di grazia.

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

4 Comments

  1. E’ il tipico esempio di italianità schivaproblemi: in un asilo di un paese della Romagna, siccome c’erano alcuni bambini con genitori munsulmani, invece di preparare piatti idonei a quei pochi bimbi, hanno abolito del tutto la braciola, il prosciutto la mortadella, il salame….

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top