un blog canaglia

Lunga e morbida

in politica by

Regolamento della Camera dei Deputati, articolo 17 comma 2:

Il Presidente comunica all’Assemblea, che ne prende atto senza procedere a votazioni, le dimissioni dal mandato parlamentare motivate in relazione alla volontà di optare per una carica o per un ufficio con esso incompatibile

.
Regolamento della Camera dei Deputati, articolo 49 comma 1:

Sono effettuate a scrutinio segreto le votazioni riguardanti le persone

.
Regolamento del Senato della Repubblica, articolo 113 comma 3:

Sono effettuate a scrutinio segreto le votazioni comunque riguardanti persone e le elezioni mediante schede

.
Orbene, posto che le dimissioni dei parlamentari non sono soltanto un “atto di coscienza individuale” sul piano politico, come dice Lupi, ma un atto individuale sul piano giuridico, la minaccia del PdL si sostanzia nell’ipotesi che ciascun deputato e ciascun senatore del gruppo presenti individualmente le proprie dimissioni, che esse vengano accettate o respinte individualmente a scrutinio segreto, che qualora vengano accettate vi sia il subentro dei primi non eletti, che costoro a loro volta presentino individualmente le proprie dimissioni, che esse vengano accettate o respinte individualmente a scrutinio segreto, che qualora vengano accettate vi sia il subentro degli ulteriori non eletti e così via discorrendo.
Ammesso e non concesso che uno scenario simile possa materialmente verificarsi in tempi non biblici (ci saranno cose più importanti da mettere all’ordine del giorno prima di tutta ‘sta tiritera i votazioni?), considerato lo scrutinio segreto, tenuto conto del fatto che molti dei non eletti in fondo alle liste chissà chi sono, e magari potrebbero pure fare un pernacchione e rifiutarsi di dimettersi, mi pare che la minaccia del PdL possa qualificarsi senza troppi dubbi alla stregua della carta igienica.
Lunga, e soprattutto morbida.

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

1 Comment

  1. Ah ah! Niente di più vero.
    Quello che mi preoccupa è il Presidente che si sente “inquietato”…. come se stesse ai giochetti di un partito ormai in dissolvimento (secondo me).

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top