L’assorbente tabù

in società by

Nei primi anni di liceo avevo una compagna di classe che, durante il periodo mestruale, non si sedeva vicino agli alberi perché la nonna le aveva detto che l’albero si sarebbe seccato se venuto a contatto con lei. Ok, lei era un po’ scema, a credere a una simile stronzata ma del resto a quei tempi non si faceva educazione sessuale a scuola e, se quello era il messaggio datole dalla nonna, figuratevi che tipo di informazioni poteva ricevere discutendone a casa.
Ora, l’aneddoto mi è tornato in mente ascoltando le reazioni alla recente proposta di Civati. Il bel Pippo vorrebbe abbassare l’IVA sugli assorbenti al 4%, trattandoli quindi come beni di prima necessità.
La maggior parte delle reazioni è stata di scherno ma non sono mancati i “che schifo”.
Ora a me questa reazione ha ricordato molto la mia compagna di classe, perché è come se fosse una cosa indecente quella di parlare di una cosa che gran parte della popolazione vive per diversi giorni al mese. Essendo un fenomeno del tutto normale non dovrebbe essere un problema discutere civilmente di abbassare l’IVA sui prodotti che permettono di affrontarlo. Del resto, se qualcuno lo proponesse per i rasoi da barba la reazione non credo sarebbe la medesima, eppure non è che i peli della barba debbano necessariamente fare più o meno impressione del sangue mestruale.

Invece la reazione alla proposta di Civati è il risolino un po’ ammiccante, un po’ imbarazzato, come i bambini piccoli quando dicono “cacca” e si mettono a ridere. E quasi nessuno ci trova niente di strano.

Vabbè, che vi devo dire: “cacche”!
Santé

(SINDACATO PAGANO) Nato in terre calde e prospere di disoccupazione si trasferisce giovinetto al Norte dove adesso lavora, rigorosamente a fini di lucro. Attende con speranza che Grillo faccia approvare il reddito di cittadinanza così da poter finalmente vivere come un rentier. Ha scelto il nome da usare nel blog guardando tra le bottiglie di alcolici di un amico rivoluzionario.

5 Comments

  1. Mah, mica tanto, e’ che non mi pare una cosa da pubblicizzare tipo grande battaglia di civilta’. Presenti un emendamento alla finanziaria o una modesta propostina con qualche collega del PD e basta. L’effetto finale e’ che sembra che la prima proposta seria di Podemos riguardi gli assorbenti. Cosa che fa abbastanza ridere.

  2. “L’effetto finale e’ che sembra che la prima proposta seria di Podemos riguardi gli assorbenti. Cosa che fa abbastanza ridere” ….. Non c’è che concordare con Calvin

  3. Ho letto un po’ di articoli sul tema. Ovvero ‘il problema è il tabù’. Il fatto è che non ho trovato in giro commenti ‘che schifo’, ma solo gente che derideva la cosa, o gente che faceva notare che la stessa iva c’è sul bagnoschiuma o gli shampoo.
    Magari mi sbaglio neh.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*