La TAV del SIM e il prrrt

in giornalismo by

Quindi c’era chi voleva che venisse eletto un Presidente della Repubblica come Ro-do-ta’ per il suo grande standing internazionale.

Nel frattempo Ro-do-ta’, col vento in poppa e due saluti a Ciwati, Peppecrillo e Micheleserra, va ai forum dell’acqua pubblica (gente che dopo aver vinto un referendum sull’abolizione della gravita’ organizzerebbe convegni sulla sua scandalosa inattuazione, come di fatto succede), e dichiara che la lettera delle BR – in cui si auspica un “salto organizzativo”, id est il passaggio agli omicidi – e’ deprecabile ma comprensibile.

Solo io trovo la sinistra italiana non solo deprecabile, ma nemmeno comprensibile?

 

rodota-for-president

(TACO'S LETTERS) Conosciuto anche come “Mazzò”, è un famoso polemista pop italiano. Ospite abituale in numerosi show televisivi, figura di rilievo nella polemica pop italiana dalla metà degli anni ’60 alla metà degli anni ’70, è conosciuto per l’estensione vocale (tre ottave) dei suoi insulti, come per l’agilità dialettica nell’enumerarli. Ritiratosi dalle scene live nel 1978, continua a rilasciare post di grande successo.

10 Comments

  1. Ho appena ascoltato, a RaiNews24, la replica di Rodotà all’Angelino nostro: “Quando dico che la lettera delle BR è comprensibile, intendo semplicemente sottolineare che da persone di tal fatta non possiamo aspettarci che parole di
    tal fatta”.

    Non riporto le parole precise di Rodotà-reperibili peraltro facilmente in rete- perché non le ho mandate a memoria, ma questo è il loro senso inequivocabile.

    Ad ogni buon conto, un piccolo ‘ripasso’ al volo della nostra lingua madre a questo punto si impone:

    “La comprensióne, (dal latino comprehensio -onis) letteralmente è la capacità di capire, cioè comprendere con la ragione un contenuto conoscitivo.”(Wikipedia).

    “capire, cioè comprendere con la ragione”: nient’altro.

    Dedicato a Luca e all’Angelino nostro.

      • Non ha rettificato un accidente, ha solo dovuto spiegare meglio visto che in giro ci sono tanti Alfani che non vogliono capire, o meglio vogliono non cpaire. Anche tanti Mazzoni, in effetti…

        • Oh, sara’ che io sono sempre chiarissimo. Perche’ non mi capita mai di dover spiegare che non ho detto una cosa del genere? Come siamo cattivi e in malafede tutti, va.

          P.s. Alfano ci sara’ tua sorella. Anzi, ricordati di pagare lo stipendio al fratello (fresco nominato dirigente alle Poste Italiane, perche’ quello che ci ammazza e’ il neoliberismo, come dice Ro-do-ta’)

          • Ah, ah, girerò il profondo messaggio a una a scelta delle mie due sorelle, non so se gradiranno, temo di no, come te (indice di sanità mentale, tutto sommato). Alla faccia della chiarezza, non so se riusciranno però a seguire il volo pindarico che porta da Rodotà al neoliberismo passando per il fratello di Alfano. Resta purtroppo per te, la chiarissima, quella sì, definizione di “comprendere” fornita da Annamaria.

          • Io invece ho l’impressione che non sia perché sei “sempre chiarissimo”, ma che semplicemente non ti caga nessuno, quindi non ci sono giornalisti e politici che stanno a leggere ogni cosa che scrivi o ad ascoltare ogni cosa che dici pronti a travisarlo sui giornali.

  2. E’ da mesi che dico che Mazzone è un troll professionale. Ancora non è inserito nel mercato del lavoro che a lui piace, ma nei blog radicali riesce sempre a metterci qualche provocazione che interessa solo a lui e a ostellino.

  3. Grazie al cielo l’unica capace di “comprendere” le ragioni degli “altri” è proprio la sinistra. L’unica cosa (di sinistra) che le rimane.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*