un blog canaglia

Come un sol uomo

in politica by

Al di là del fatto che a me la pratica non piace in sé e per sé, sapete qual è la cosa più divertente di questa faccenda dell’espulsione dei senatori del Movimento 5 Stelle?
Che chi ha partecipato alla votazione online (personalmente non posso produrre uno screenshot perché non appartengo all’eletta schiera, ma sono piuttosto sicuro di quello che dico, restando ovviamente disponibilissimo ad essere smentito) mi racconta che si poteva scegliere tra l’espulsione o la non espulsione di tutti e quattro.
Voglio dire: uno potrebbe legittimamente pensare, ad esempio, che Campanella e Battista debbano andarsene, mentre Bocchino e Orellana meritino di restare, o sbaglio? Cioè, in definitiva si tratta di quattro persone diverse, no?
Manco per niente: confermi o non confermi, in blocco, quello che hanno deciso i senatori?
Sì o no. Tutti e quattro dentro o tutti e quattro fuori, come un sol uomo.
Sono solo io ad avvertire un vago senso di disagio?

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

11 Comments

  1. Che poi non l’hanno deciso i senatori, a quel che ho capito. Ma i parlamentari in seduta congiunta e con parecchie assenze, specie tra i senatori. Correggetemi se sbaglio.

  2. Hai capito, quindi per le espulsioni le liste bloccate vanno bene. E bravo Grillo.

    Ma uno screenshot non ce l’ha nessuno, giusto per non far figure?

  3. non ho capito perché si danno le pulci ai fatti interni del movimento, il pd ex meno l, è diviso in casa e prima o poi esploderà, l’ex pdl già si è diviso, che ve ne frega a voi, capisco che cercate di voler convincere i lobotomizzati, ma per le elezioni c’è tempo, sta storia sarà dimenticata, e i nostri portavoce avranno fatto il loro lavoro senza zavorre, perfect. Io ho votato no, ma non perché credo in quei traditori, ma perché volevo evitare questi commentucci squallidi da lavandaie, discorsi che ultimamente il pd ex meno l, fa molto volentieri, da partito di comari corrotte che è.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top