un blog canaglia

ILVA: CLINI DICE IL FALSO

in politica by

Cosi ha relazionato alla Camera nell’informativa urgente sugli sviluppi Ilva:
il 26 novembre dovevano avere inizio nello stabilimento di Taranto le operazioni di risanamento ambientale stabilite sulla base dell’autorizzazione integrata ambientale.
Invece, il 26 novembre la procura della Repubblica e il GIP, accogliendo la richiesta della procura della Repubblica, hanno disposto il sequestro dell’area a freddo dello stabilimento, ovvero hanno disposto il blocco delle attività a valle dell’area a caldo, che da un punto di vista tecnico vuol dire il blocco delle attività di produzione.
È come – per spiegarmi – se avessimo un impianto di imbottigliamento dell’acqua minerale con le bottiglie che girano nel binario di caricamento e l’acqua che non viene. Sostanzialmente l’intervento sull’area a freddo blocca lo stabilimento, ovvero blocca la possibilità che vengano avviate le iniziative stabilite dall’autorizzazione integrata ambientale per il risanamento dell’area a caldo dell’Ilva di Taranto.
Questo è quello che si può descrivere in due parole. I dettagli sono molti, ma insomma è per essere molto sintetici.
Questa situazione ha degli effetti importanti dal punto di vista ambientale, perché, per esempio, ritarda tutti gli interventi già previsti per eliminare ora, cioè nel mese di novembre e nel mese di dicembre 2012, le sorgenti di rischio più immediate, per chiudere un altoforno che doveva essere chiuso e per cominciare a chiudere alcune delle batterie della cokeria”.

Quindi Clini ha dichiarato in aula che la Procura ha sequestrato l’area a freddo, e che in seguito a questo sequestro Ilva non può operare secondo Aia risanando l’area a caldo. FALSO!

La Procura ha sequestrato la produzione realizzata in violazione della legge.
A seguito di questo provvedimento Ilva ha annunciato di chiudere le aree non sottoposte a sequestro.

Quindi Clini fa passare alla Camera, in accordo con la maggioranza dei partiti presenti, l’informazione che è stata la procura a chiudere Ilva e a ostacolare il risanamento degli impianti. Falso. L’annuncio di chiusura e la messa in libertà degli operai è stata una decisione esclusivamente e totalmente di Ilva.

Pdl, Pd, Udc, Fli, e gli altri gruppi (tranne Lega Nord, Idv e radicali) che si sono espressi attraverso i deputati che hanno risposto in Aula all’informativa di Clini elogiando la sua relazione e ringraziandolo per il suo operato, hanno detto il falso insieme a lui.

Basta. Non ci prendete più in giro!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top