un blog canaglia

Appello ai cittadini che lottano in difesa dell’ambiente di Taranto

in politica by

Ad Angelo Bonelli

Alessando Marescotti

Fabio Matacchiera

Annamaria Moschetti

 Rossella Balestra
E tutte le associazioni e i cittadini che lottano in difesa dell’ambiente e della salute di Taranto

Da giorni state compilando e diffondendo black liste con i nomi dei politici antiTaranto. Quelli che hanno votato per il decreto Salva Riva, quelli al telefono con i dirigenti Ilva, quelli che hanno beneficiato dei loro interventi, quelli che nascondono le mappe, che hanno autorizzato la produzione, quelli che hanno omesso i controlli.

Operazione verità la chiamate.

Io vi chiedo, allo stesso modo, di far conoscere e ricordare la white liste. Quelli che anche non tarantini hanno lavorato per le vostre stesse battaglie.

Tra questi ci sono i Radicali, al vostro fianco e portavoci parlamentari di tante vostre lotte, e l’archivio online di radioradicale ne conserva testimonianza.

Solo grazie alla spinta dei deputati radicali si sono avviati in parlamento le iniziative per ostacolare l’allungamento dei termini per la riduzione dei limiti del benzoapyrene, la dura opposizione al rilascio dell’Aia, le denunce su Tempa Rossa, il contrasto all’eolico selvaggio in terra ionica, smisurate sono le interrogazioni, interventi in aula, mozioni e proposte per la salvaguardia dell’ambiente e la salute dei tarantini.

Inoltre solo il gruppo parlamentare radicale ha votato compatto sia alla Camera che al Senato contro il decreto Salva Riva e il Salva Taranto (non avendo fino ad allora, diversamente dall’idv, mai votato contro la fiducia a Monti).

Tutto partendo dalla proposta radicale, risalente gia agli anni 80, di riconversione del sito di Taranto.

Capofila di queste battaglie, e tantissime volte presente ad iniziative comuni sia a Taranto che a Roma, è stata la deputata radicale che voi ben conoscete, la stampa tarantina molto meno, Elisabetta Zamparutti.

E’ lei la capolista alla Camera per la lista che i Radicali presenteranno alle elezioni. Presenteranno perchè prima hanno bisogno di raccogliere le firme. E come sempre tra i pochi a rispettare la legalità in tutti i suoi aspetti, a cominciare dal processo elettorale, i radicali le prendono solo pubblicamente alla presenza di autenticatori e solo a liste complete e pubbliche.

La scedenza per la consegna è fissata per lunedì 21, se entro quella data non avremo tutte le firme necessarie Elisabetta Zamparutti, il deputato tarantino Maurizio Turco (capolista Senato), e tutti i Radicali non potranno neppure candidarsi alle elezioni.
Vi chiedo di aiutarci nella raccolta per continuare a difendere Taranto, la democrazia e lo Stato di diritto.

A Taranto è possibile firmare presso l’ufficio elettorale in via Plino, e sabato pomeriggio presso il centro commerciale Auchan.

Sabato mattina invece raccoglieremo le firme presso il Carcere di via Speziale, perchè anche i detenuti hanno diritto alla salute.

Immagine 651

1 Comment

  1. “(non avendo fino ad allora, diversamente dall’idv, mai votato contro la fiducia a Monti).”
    Ecco,appunto:vergogna,immensa vergogna.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from politica

La festa spenta

Oggi è il 25 aprile. Come sempre, ci sono manifestazioni e cortei
Go to Top