un blog canaglia

08.03.2014

in società by

Può darsi che mi sbagli, ma secondo me il modo migliore di festeggiare l’otto marzo consisterebbe nel chiacchierare un po’ meno, e invece di chiacchierare mettere in piedi un servizio di asili nido decente, abrogare la legge 40, assicurare l’accesso all’interruzione di gravidanza e alla contraccezione d’emergenza limitando al minimo l’ostruzionismo degli obiettori fondamentalisti, potenziare i centri antiviolenza, riattivare i consultori che sono caduti in disgrazia e aprirne di nuovi laddove non ce ne sono.
Un anno di lavoro, ma lavoro serio, basterebbe: da domani fino all’otto marzo del 2014.
Dopodiché, vedrete che l’otto marzo potremo quasi abrogarlo.

METILPARABEN E’ nato e cresciuto al Colle Oppio, ha studiato dai preti, è commercialista, tifoso della Lazio e radicale. La combinazione di queste drammatiche circostanze lo ha condotto a sviluppare una fastidiosa forma di nevrosi ossessivo-compulsiva caratterizzata da crisi di identità: crede di essere il blogger Metilparaben.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from società

Al posto di Fabo

Già si sentono i rumori di fondo dell’esercito di fondamentalisti che si
Go to Top