BANNER
um1owdqxr4814wws19ia
8

Schettinen

Avrete già saputo tutti della geniale decisione de “Il Giornale”, che ha deciso oggi di presentare l’articolo in prima pagina dedicato al disastro aereo delle Alpi con…

metrob
2

Ansia urbana 3

“I’m a reasonable man. Get off my case“. Qui dentro non si respira: come da diversi giorni a questa parte, anche oggi la Metro…

PFIZER CANADA INC. - Pfizer Canada Announces New Lower Price for
1

La lezione di Stendra

    “Ce l’hai un Viagra?” “Ma tu non prendevi il Cialis?” “Quando ero fidanzato. Andavo fuori per il fine settimana con Carlotta, in…

1

Interstellar e i cognomi

Parliamo un attimo di Interstellar.

Non della trama, là son bravi tutti a criticare, a dire che non ci si capisce una mazza e altre amenità.

Seguitemi: il personaggio di Matthew McConaughey si chiama Cooper. Tutti lo chiamano Cooper: pure i figli.

Ma Cooper è un cognome. Gli astronauti sulle tute hanno tutti il cognome: Anne Hathaway, quello che invecchia, il tizio di Hunger Games, Will Hunting.

Quindi i figli di Cooper si chiamano Murphy Cooper e Tom Cooper.

Ora, mi spiegate perché il nipote di Cooper senior, il figlio di Tom, lo chiamano tutti ‘Cooper’, pure i genitori? Cioè, questo ragazzino si chiama ‘Cooper Cooper’?

Ma santo iddio Nolan.

forconi1

Liberali e giacobini

Interessante la recente attenzione di chi tra le campagne liberali se le e’ perse tutte (in prima linea il Fatto) per una battaglia contro i finanziamenti pubblici alla stampa. Interessante perche’ riguarda, in pratica, un solo quotidiano, cioe’ il Foglio.

Personalmente trovo che il Foglio, per apertura della linea editoriale, qualita’ dei contributi e imprevedibilita’ delle posizioni, sia il migliore quotidiano sulla piazza. Non sempre condivido quello che viene scritto sulle sue pagine (per fortuna!), ma provo spesso il piacere di assistere a provocazioni se non altro non banali. Allo stesso tempo, non penso per questo che il Foglio meriti finanziamenti pubblici e ritengo che nel tempo chi ha diretto il giornale ne abbia garantito la sopravvivenza con metodi banditeschi.

Possono coesistere queste posizioni? Si, per un liberale e’ normale separare l’atto dalla persona, come e’ normale apprezzare un prodotto eppure sostenere il provvedimento che, facendo mancare l’immeritato sostegno pubblico alla sua produzione, rischia di farlo sparire dal mercato. Per chi adotta una posizione giacobina, come fa Platano, nel suo ultimo post, queste posizioni sono invece inconciliabili: e’ insito nel ragionamento assumere che il proprio giacobinismo sia il metro di valutazione delle cose del mondo.  Un vizio da evitare.

Fogli “liberali”

“Acqua per Eluana Englaro. Da oggi, dai prossimi giorni sul sagrato del Duomo di Milano è decente ed è umano che vengano deposte bottiglie d’acqua.” Iniziava così l’editoriale de Il Foglio Acqua per Eluana Englaro del 14 luglio 2008. E’ bello ricordare queste cose di un giornale (sedicente) liberale che fa la morale a tutti, con quell’aria sbarazzina e sicumera sgargiante che ricorda la versione ridicola e complessata della cd. superiorità morale della sinistra. Se poi ci aggiungiamo che il sempre noto giornale (sedicente) liberale e liberista in 17 anni ha usufruito di 50 milioni 899 mila 407 euro tra contributi e finanziamenti pubblici, la figura barbina è assicurata. Nel 1931, su oltre milleduecento accademici, tra cui ad esempio il’grande liberale’ Benedetto Croce, soltanto 12 professori non giurarono fedeltà al fascismo. 10 su mille. Ecco, è la percentuale dei liberali italiani. Su mille che si professano tali, solo 10 lo sono veramente.

metro
4

Ansia metropolitana 2

Davanti a me è seduta una ragazza molto grossa e trasandata: indossa un gonnellone nero che le arriva alle caviglie mentre la sua giacca esploderà…

Un film già visto?

Sempre più spesso, ultimamente, si parla della nascita in fieri di un nuovo soggetto politico di sinistra, fortemente identitario, guidato da un combattivo sindacalista, molto abile nell’oratoria ed iperpresente nei talks show politici serali. Un dubbio mi assale: sto per caso, senza la mia volontà, tornando indietro nel tempo per rivivere di nuovo ‘vita, morte e miracoli’ di Fausto Bertinotti?

Κρόνος

La notizia non è che Marco Pannella​ ha due figli, ma che non se li è mangiati.

1

Sarebbe solo pura coincidenza

Si sa che sotto sotto la Germania, per svariati motivi, è contraria al rifornimento statunitense di armi letali difensive a Kiev contro Mosca. Fa la parte pro Usa perché alla luce del sole la deve fare e tatticamente costretta, ma solo i polli potrebbero crederci veramente. Considerata tale celata inclinazione e resistenza, speriamo che nei prossimi mesi l’Isis non decida, per qualche strana congiunzione astrale, di fare un attentato in Germania, cosa che farebbe scatenare l’apoteosi del sospetto complottistico e della solita retorica anti yankee. Si tratterebbe, invece, qualora dovesse accadere e speriamo che ciò non accada mai, solamente di pura e semplice coincidenza.

Geometrie variabili

Berlusconi dice che adesso «si torna all’opposizione a 360 gradi».
A 90 non si è trovato bene.